Mara Venier piange a Domenica In: “Ce la faremo!”, baci e abbracci prima del Coronavirus

22/03/2020 di Valentina Gambino

Mara Venier piange a Domenica In

Mara Venier apre Domenica In con un filmato commovente sulle note di Ennio Morricone (da Nuovo Cinema Paradiso) dove mostra tutti gli abbracci ed i baci che si è scambiata con i vari ospiti che sono stati in studio con lei nel corso di questa stagione.

Mara Venier piange a Domenica In
Mara Venier piange a Domenica In

Mara Venier piange a Domenica In: “Ce la faremo!”

Oggi, nello studio con Mara, solamente lei e il maestro Stefano Magnanensi. La Venier ha voluto esserci anche in questo momento particolarmente duro e difficile per la nostra Italia per via dell’emergenza Coronavirus che sta mettendo in ginocchio il nostro paese:

Benvenuti a Domenica In, una puntata che mai avrei pensato di fare. Di solito si comincia in allegria e musica, questa volta cominciamo in maniera diversa ma volevo essere con voi… Per me è strano essere qui con pochissime persone, ho la mia squadra e ringrazio tutti i lavoratori della Rai qui con le mascherine. Io sono abituata a toccare, sono molto carnale nei miei rapporti. Sono abituata ad abbracciare… adesso per un po’ di tempo noi non possiamo abbracciarci, ma io spero che presto potrò tornare ad abbracciare tutti e anche poi possiate abbracciarvi l’uno con l’altro, ce la faremo.

La conduttrice poi esordisce con il primo collegamento con Fiorello: “La cosa più semplice del mondo, un abbraccio… adesso ci manca tantissimo”, racconta Rosario mentre cerca di sdrammatizzare svelando divertenti momenti al supermercato: “Non mi riconosce nessuno”, scherza.

“Sto ricevendo tantissimi messaggi per quel video degli abbracci… lo manderemo anche alla fine della puntata”, racconta Mara Venier di ritorno in studio ospitando in collegamento gli amici de Il Volo e proseguendo con Domenica In.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI