La regina di Palermo, anticipazioni terza puntata 16 agosto: Rosy Abate e la nascita del figlio Leonardo

16/08/2017 di Redazione BlogTivvu.com

Le vicende di Rosy Abate torneranno al centro della terza puntata de La regina di Palermo, in attesa della fiction inedita dedicata interamente al personaggio e che animerà l’imminente stagione televisiva in partenza su Canale 5. Intanto, questa sera 16 agosto 2017, andrà in onda un nuovo avvincente appuntamento nel quale rivivremo i principali momenti vissuti dalla spietata boss mafiosa nel corso delle sei stagioni di Squadra Antimafia. Ecco di seguito le anticipazioni della puntata e le informazioni per la sua visione in streaming.

Rosy Abate – La regina di Palermo, la terza puntata

Quello in onda stasera sarà il terzultimo appuntamento in compagnia de La regina di Palermo. Scopriamo insieme quale sarà la trama della terza puntata con Giulia Michelini. Rifugiatasi in Colombia dal trafficante Vincent Truebla, Rosy Abate diventa madre del piccolo Leonardo. Quando scopre che l’attuale fidanzato sta meditando di ucciderla, agirà eliminandolo con freddezza proprio mentre la polizia è sulle sue tracce. Riesce a fuggire in maniera rocambolesca e decide di tornare in Italia, rifondando il clan Abate.

Al suo fianco un vecchio amico di famiglia, il Puparo, e il camorrista Vito Portanova. Insieme decidono di diventare i padroni del traffico di rifiuti in Sicilia. Intanto il suo bambino sta male. Portandolo in ospedale Rosy scopre che il vero padre è Ivan di Meo. A darle la caccia c’è sempre Claudia, affiancata dal nuovo Vicequestore Domenico Calcaterra. Dopo una serie di omicidi e tradimenti Rosy viene arrestata. A questo punto comunica alla Mares di voler diventare collaboratrice di giustizia e le affida il figlio Leonardo.

La visione in streaming del terzo appuntamento con La regina di Palermo sarà assicurata dal portale Video Mediaset e dall’apposita app che permetteranno di vedere la puntata “live” ma anche in replica a distanza di qualche ora dalla messa in onda su Canale 5.

La Redazione di BlogTivvu.com

COMMENTI