Fausto Leali squalificato, la moglie Germana Schena: “Non è razzista né fascista”

22/09/2020 di Emanuela Longo

Fausto Leali

Pensava di averla nuovamente fatta franca, ma alla fine Fausto Leali, cantante e concorrente del Grande Fratello Vip, ha dovuto abbandonare la Casa nella terza puntata in diretta. La produzione ha ritenuto opportuna la squalifica per la parola detta nei confronti di Enock Barwuah. Una affermazione razzista che nulla ha a che fare con l’uso che il cantante faceva della parola “neg*o” negli anni sessanta.

Fausto Leali squalificato, la difesa della moglie

Prima di uscire dalla Casa, Fausto Leali ha spiegato di essere tranquillo ma di avere come unico pensiero solo la sua famiglia. Ad intervenire tra le pagine del nuovo numero del settimanale Chi, in edicola da domani, è stata la moglie del cantante, Germana Schena, che ha ovviamente preso le difese dell’uomo:

Mio marito ha sbagliato, è vero, ma non è un razzista, la sua musica oltretutto affonda le radici proprio nel blues. E non è neanche un fascista, Fausto in 50 anni di carriera non si è mai schierato politicamente.

La donna ha poi aggiunto:

Era partito con l’intenzione di divertirsi, lui è abituato a stare con i giovani, invece si vede che trovarsi chiuso lì dentro con persone con cui non ha confidenza l’ha messo a disagio e ha fatto delle gaffes, anche importanti. In realtà è un uomo buono, generoso, mentre nella Casa l’ho visto nostalgico, pensieroso… Insomma, non è certo venuta fuori la sua vera personalità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Fausto Leali arriva nello studio di #GFVIP: è arrivato il momento di discutere con lui delle conseguenze delle sue parole.

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI