Ex autore demolisce il Grande Fratello Vip e parla della mancata squalifica di Oppini

06/11/2020 di Valentina Gambino

Ex autore demolisce il Grande Fratello Vip

L’ex autore del GF, Gian Maria Tavanti, ha commentato la scelta di non squalificare Francesco Oppini dopo le orrende frasi sessiste: “È chiaro che il Grande Fratello Vip non è un aula di tribunale. Ma chi decide (e io un’idea di chi sia ce l’ho, e non sono gli autori) non si vergogna di farlo così a ca**o?”, scrive l’uomo sui social.

Ex autore tuona contro il Grande Fratello Vip: “Non si vergognano di fare cose a cazz*?”

Non seguo il GF, ma da quello che capisco un concorrente, Oppini non è stato squalificato, malgrado frasi sessiste e violente, perché Signorini lo conosce, e sa che è un bravo ragazzo, garantisce lui. E questo già basterebbe…

Ma non basta. Perché qualche tempo fa, Fausto Leali era stato squalificato per aver detto “negr*”, in modo del tutto innocente e inconsapevole, parlando del fratello di Balotelli. Un anno fa, Salvo Veneziano era stato squalificato per aver detto frasi simili a quelle pronunciate in questi giorni da Oppini: ma Signorini, evidentemente, non lo frequenta.

Ora, è chiaro che il GF non è un aula di tribunale. Ma chi decide (e io un’idea di chi sia ce l’ho, e non sono gli autori) non si vergogna di farlo così a cazz*, e di dare un esempio così sbagliato di applicazione della giustizia, di due pesi e cinque misure, di un mondo, per quanto piccolo, nel quale conta se conosci qualcuno, e non quello che hai fatto?

Il Grande Fratello ha saltato il fosso, si è tolto la maschera dell’imparzialità per vestire l’abito dell’arbitrio; e in questo, è tragicamente uno specchio fedele del nostro paese.

Un motivo in più per non vederlo.

Tra i commentatori del post anche Salvo Veneziano che ha ringraziato l’ex autore: “Io ti amo”, ha scritto.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI