E’ morto Carlo Bixio, papà di Un medico in famiglia e dei Cesaroni

02/03/2011 di Simone Morano

Tra i successi di Bixio anche i Cesaroni

E’ morto a Milano il produttore Carlo Andrea Bixio. Il decesso è sopravvenuto a causa di un malore. Bixio, nato il 18 dicembre 1941, aveva 69 anni.

Suo papà era Cesare Andrea, praticamente l’inventore della canzone italiana nonché autore del primo film italiano sonoro. Carlo Bixio aveva iniziato la sua carriera nel 1961, con l’attività nelle Edizioni Musicali Bixio. L’anno successivo aveva firmato la produzione dei suoi primi dischi, curando l’organizzazione, nello stesso periodo, dei primi spettacoli e sovrintendendo alla programmazione del Teatro delle Maschere.

Nel 1966 aveva dato il via al Minifestival, uno dei primi festival dedicati alle voci nuove, mentre due anni più tardi era divenuto direttore del dipartimento colonne sonore del gruppo editoriale Bixio. A partire dagli anni Settanta, poi, arrivarono tre firme esclusive con la Titanus, l’Euro International Film e la Cineriz: ciò permise al gruppo di riconquistare il primato in un settore in cui aveva primeggiato per anni, quello della musica da film.

Gli ultimi successi di Bixio sono legati alla realizzazione di due prodotti televisivi come Un medico in famiglia e I Cesaroni, ma nel corso della propria vita egli aveva collaborato con artisti del calibro di Roberto Benigni, Bernardo Bertolucci, Sergio Leone, Mario Monicelli, Roman Polanski, Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini, ma anche Giorgio Gaslini, Ennio Morricone, Edoardo Bennato, Nino Rota, Lucio Dalle ed Edoardo Bennato.

In ambito televisivo, aveva prodotto qualcosa come mille ore di programmazione, tra cui trasmissioni come l‘Eurofestival, Un disco per l’estate e Mina contro Battisti.

COMMENTI