Che cosa abbiamo visto in tv nel 2009? Ecco i programmi e le fiction di maggiore successo

02/01/2010 di Laura Errico

Nel 2009, da poco giunto a termine, la televisione non ci ha riservato tante sorprese. Ad andare in onda sul piccolo schermo sono stati i soliti programmi che si ripetono ogni anno: “Uomini e Donne”, “Amici”,“Forum”“Striscia la notizia”“C’è posta per te”, “La fattoria”, ecc…

Qualche piccola novità però c’è stata: “Celebrity bisturi”, al centro del quale ci sono state le numerose operazioni di chirurgia estetica e plastica che hanno visto protagonista Brigitte Nielsen“Grazie a tutti”, con Gianni MorandiAlessandra Amoroso; e “Due”, dedicato alla musica.

Tra i programmi più visti ci sono stati: “Ballando con le stelle” (con circa il 31% di share), condotto da Milly Carlucci e vinto dal principe Emanuele Filiberto; “I migliori anni”, all’insegna dei ricordi del passato musicale, artistico, cinematografico, televisivo, che ha totalizzato circa sette milioni di telespettatori a puntata; “Scherzi a parte”, con protagonisti Claudio Amendola, Teo Mammuccari e Belen Rodriguez e con uno share pari al 28%. Ovviamente hanno avuto molto successo anche i programmi con la presenza dei bambini: “Ti lascio una canzone” (31% di share) su RaiUno e “Chi ha incastrato Peter Pan?” (27,8% di share) su Canale5.
Non poteva mancare “Il Grande Fratello”. Per farci un’idea del suo successo, prendiamo l’ultima puntata del GF9, che ha avuto uno share del 36%. Il GF10 gli tiene più o meno testa: la prima puntata ha ottenuto il 31% di share.

Fortunatamente anche trasmissioni di informazione e cultura come “Ulisse” e“Superquark” hanno avuto un discreto numero di telespettatori, sebbene inferiore ai dati sopra indicati. Ciò fa capire che la gente, talvolta, non si accontenta del vuoto intrattenimento.

Citazione a parte merita il Festival di Sanremo, che, forse per la simpatia del conduttore Paolo Bonolis, probabilmente per la tradizione che ha alle spalle, ha avuto un colossale successo. L’ultima puntata del famoso festival ha avuto il 50% di share!

E per quanto concerne le fiction?
Queste sono state un po’ più innovative. Ce ne sono state per tutti i gusti: da“David Copperfield”, l’adattamento del romanzo di Charles Dickens, a“Bakhita”, la storia della prima santa di colore nella storia della Chiesa; dalla strana vicenda de “Lo smemorato di Collegno” ad un evento storico spesso nascosto presentato in “Il sangue dei vinti”.

Spazio hanno avuto anche telefilm biografici: “Puccini” ed “Enrico Mattei”; fiction con al centro i sentimenti: “Una sera d’ottobre” (con il 27% di share) e“Non smettere di sognare” (con una percentuale di share pari a 31%).
Inoltre ci sono state le continuazioni di “L’onore e il rispetto”, arrivato alla sua seconda serie, e “Un medico in famiglia”, giunto alla sua sesta stagione televisiva.

Speriamo che nel 2010 i palinsesti televisivi ci riserveranno altre novità!

COMMENTI