“La mia battaglia contro Signorini”, il retroscena di Salvo Veneziano dopo il Grande Fratello Vip

08/01/2021 di Valentina Gambino

Alfonso Signorini e Salvo Veneziano

Salvo Veneziano dopo averla sparata grossa su Pierpaolo Pretelli, ha cercato di “sbugiardare” Alfonso Signorini, parlando della sua squalifica durante la scorsa edizione del Grande Fratello Vip e svelando un retroscena con protagonista il direttore di Chi Magazine.

“La mia battaglia contro Alfonso Signorini”, il retroscena di Salvo Veneziano

Il pizzaiolo siciliano, intervistato da SuperGuidaTV, svela di essersi sentito buttato in pasto ai leoni: “All’inizio si sono dimostrati tutti amici, fratelli e sorelle e poi per fare ascolti mi hanno trattato come carne da macello. Ci sono rimasto male anche per un altro fatto”.

E aggiunge un retroscena inedito:

Quando ho fatto il colloquio con Alfonso Signorini, lui scherzando mi disse: “Sai che nella casa è pieno di belle fanciulle, tu che farai?”. E io gli risposi che ero sposato e che se fossi stato single avrei approfittato. In quel momento ho ripetuto le stesse identiche parole che avevo detto nella casa e che erano rivolte a Elisa De Panicis. Lui si è messo a ridere, mi ha abbracciato e mi ha detto che mi voleva nella casa.

Quando poi ero nella casa dopo aver brindato con gli altri non ho pensato alle conseguenze di quelle parole proprio perché ho pensato che se non mi avevano detto nulla prima non lo avrebbero fatto dopo. Dopo la squalifica, con Alfonso abbiamo pianto nei camerini e ci siamo abbracciati. Poi però in trasmissione mi ha fatto una ramanzina davanti a milioni di italiani. Ci sono rimasto davvero male. Da quel giorno è iniziata la mia battaglia contro Alfonso e qualsiasi cosa venga fatta sbagliata io lo faccio notare.

E se Stefano Bettarini ha intrapreso azioni legali, lui non ci ha pensato:

Non sono un tipo che intende intraprendere azioni legali. Il Grande Fratello mi ha creato nel 2000 e le persone che ci lavorano le conosco da 20 anni. Sono molto affezionato a loro e per questo non lo farei mai. Io non attacco il programma in sé ma chi fa le diversità. Perché hanno lasciato Oppini nella casa? Ha detto delle cose molto più gravi rispetto a quelle di Nardi e si è comportato peggio di Bettarini.

E su Dayane Mello:

Ho visto un video di questa ragazza in cui diceva: “noi balliamo come i negri”. In quel caso era lecito dire negro? Sono rimasto spiazzato perché Fausto Leali l’hanno squalificato per aver usato lo stesso termine.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI