Alba Parietti: “Ero per la squalifica di Francesco Oppini, anche se sbaglia rimane sempre mio figlio”

03/11/2020 di Emanuela Longo

Alba Parietti e Francesco Oppini

Alba Parietti ha commentato la decisione del GF Vip rispetto al figlio Francesco Oppini, “graziato” ieri sera nonostante le parole violente usate contro le donne in almeno tre circostanze. Parole che, forse, non sono state “punite” nel migliore dei modi e che hanno suscitato anche il malcontento di chi, per i medesimo motivi, nella passata edizione era stato trattato in maniera del tutto differente dallo stesso conduttore Alfonso Signorini.

Alba Parietti commenta la decisione del GF Vip sul figlio Francesco Oppini

In un lungo post su Instagram, Alba Parietti ha spiegato di aver sentito la produzione del GF Vip e Mediaset prima della decisione sul destino del figlio Francesco Oppini all’interno del reality e di aver spiegato il suo punto di vista. La Parietti, senza molti giri di parole, ha asserito di essersi schierata dalla parte di chi chiedeva a gran voce la squalifica.

Quello che posso dire e’ che oggi ho detto alla produzione e Mediaset che ero per sulla squalifica, tuttavia e’ stata data a Francesco una seconda possibilità, che lui stesso non credeva di meritare. Ha sbagliato, avrebbe accettato la squalifica a testa bassa, umiliato giustamente perché si e’ reso conto delle stupidamente gravi, cose che aveva detto con sciocca leggerezza, uno scherzo di cattivo gusto. Tuttavia la produzione ha deciso di non eliminarlo.

Alba poi ha spostato l’attenzione su un altro aspetto altrettanto importante. Possibile che le stesse persone che hanno implorato la squalifica imminente di Oppini per le sue frasi violente abbiano poi indirizzato alla Parietti ed al figlio parole altrettanto violente? Da qui il ragionamento dell’opinionista:

Adesso mi domando se gli insulti da lui ricevuti altrettanto violenti e molto cattivi volgari da parte molte delle persone che scagliano la pietra non siano tutte dette da persone senza peccato, perché atti di bullismo verbali sulla mia persona e sulla sua sono stati innumerevoli terribilmente offensivi. Da subito e negli insulti, tra le persone che l’avrebbero eliminato senza pietà ci sono persone che usano le parole come armi per offendere in modo sconvolgente e non per errore , per volontà. Lo fanno anche se metti la foto di tua madre deceduta.

Alba Parietti ha poi concluso il lungo post:

Quindi. Prima di scagliare il sasso contro qualcuno, che ha evidentemente, palesemente sbagliato e lo ha ammesso chiedendo umilmente scusa, domandatevi se voi siete immuni da volgarità e cattiverie prima di lapidarlo.

Se mai avete fatto battute di cattivo gusto su una donna, o su qualcuno senza un motivo. Chi e’ senza peccato scriva la prossima cattiveria sulla mia pagina. Se siete meglio voi di lui dimostracelo con i fatti. Miglioriamoci noi per primi. Vogliamo che gli altri e il mondo migliorino, con l’esempio.

Grazie e grazie a chi nonostante tutto ha sostenuto Francesco Oppini perché anche quando sbaglia rimane sempre mio figlio.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI