Sanremo 2016: Laura Chiatti e Vanessa Incontrada vallette insieme a Virginia Raffaele?

05/01/2016 di Emanuela Longo

Proseguono le indiscrezioni in occasione dell’ormai imminente 66esima edizione del Festival di Sanremo 2016. Dopo la conferma del nome di Virginia Raffaele ad opera del settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni, giunge un’altra gustosa anticipazione tramite il blog televisivo TvBlog: ad affiancare la comica ed attrice sul palco dell’Ariston, in qualità di vallette sarebbero due nomi noti della fiction italiana: Laura Chiatti e Vanessa Incontrada. Ecco le ultime indiscrezioni in merito al Sanremo bis di Carlo Conti in partenza dal prossimo 9 febbraio 2016.

Laura Chiatti e Vanessa Incontrada vallette del Festival di Sanremo 2016

Il sito TvBlog non avrebbe dubbi: stando alle fonti in suo possesso, ad affiancare il padrone di casa e direttore della kermesse canora più celebre del nostro Paese, il Festival di Sanremo 2016, saranno proprio Laura Chiatti e Vanessa Incontrada. I loro nomi, in realtà, erano già circolati come possibili candidate al ruolo di valletta, lo stesso che lo scorso anno Carlo Conti affidò alle cantanti Emma ed Arisa ed all’attrice Rocìo Munoz Morales, compagna di Raoul Bova.

L’Ariston, dunque, vedrà anche in occasione della prossima edizione quasi in partenza la presenza di altre tre presenze femminili che sfiorano il campo della recitazione e della conduzione. Oltre a Laura Chiatti e Vanessa Incontrada nei panni di vallette e co-conduttrici della kermesse, ci sarà anche la già confermata Virginia Raffaele. Secondo i rumors, a lei spetterà il ruolo di spalla comica.

Virginia Raffaele non è nuova al palcoscenico di Sanremo, in quanto già lo scorso anno partecipò in qualità di ospite facendoci sorridere con le sue imitazioni, tra cui quella di Ornella Vanoni. Già ospite della kermesse anche Laura Chiatti (nel 2014, edizione di Fabio Fazio), mentre per Vanessa Incontrada sarà la sua prima volta all’Ariston.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI