Nuove Proposte, Sanremo 2018: classifica provvisoria, Mudimbi convince la Giuria demoscopica

09/02/2018 di Emanuela Longo

Per le Nuove Proposte, seconda manche ieri, nell’ambito della terza serata del Festival di Sanremo 2018 che, proprio in apertura, ha dato spazio agli ultimi quattro giovani in gara, dopo la prima classifica provvisoria della serata precedente. Si sono così esibiti Mudimbi con “Il Mago”, seguito da Eva con “Cosa ti salverà”. E’ poi stato il turno di Leonardo Monteiro con “Bianca” ed infine Ultimo con “Il ballo delle incertezze”. Ecco come si sono posizionati nella classifica provvisoria, in attesa di scoprire stasera il vincitore.

Classifica Nuove proposte, Sanremo 2018 terza serata

Nella terza serata del Festival di Sanremo 2018 condotto da Claudio Baglioni, la giuria demoscopica è tornata nuovamente protagonista dopo esserlo stata nella prima e nella seconda serata, quando ha stilato la classifica provvisoria relativa ai 20 Big in gara e poi quella provvisoria dei primi quattro giovani. Ieri, invece, al termine delle esibizioni degli ultimi giovani artisti delle Nuove Proposte, abbiamo scoperto quali sono state le preferenze della giuria demoscopica che ha avuto un peso del 30%.

La classifica è chiaramente provvisoria (al voto hanno preso parte anche il pubblico da casa con il televoto e la giuria della Sala Stampa) ma dopo le quattro esibizioni, ecco quali sono state le posizioni. Contro ogni aspettativa Ultimo non si è classificato in cima alla classifica.

Grande sorpresa per Mudimbi che convince a pieno la Giuria demoscopica, mentre a chiudere la classifica ci pensa Leonardo Monteiro. Di seguito la seconda classifica provvisoria:

  1. MudimbiIl Mago
  2. UltimoIl ballo delle incertezze
  3. EvaCosa ti salverà
  4. Leonardo MonteiroBianca

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI