Olimpiadi 2012, sabato 11 agosto: il programma di oggi in tv. Le medaglie e gli azzurri in gara su Rai e Sky

11/08/2012 di Vincenzo Faraone

Le gare delle Olimpiadi di Londra 2012, sono ormai agli sgoccioli: questo fine settimana, infatti, si concluderanno i XXX Giochi Olimpici ma ovviamente non mancheranno gli appuntamenti televisivi all’insegna delle grandi emozioni. Andiamo subito a vedere, dunque, in quali specialità saranno impegnati gli atleti azzurri nella giornata di oggi, sabato 11 agosto 2012. Si è partiti già dalle ore 9:00 con l’atletica, all’insegna della finale 50 km marcia uomini che vede impegnato Marco De Luca.

Alle 9:45, si prosegue poi con il Pentathlon Uomini con Nicola Benedetti e Riccardo De Luca e, contemporaneamente, con la finale della scherma. Dopo aver assistito ieri all’incontro di taekwondo che ha visto protagonista l’italiano Mauro Sarmiento medaglia di bronzo nella finale contro l’afgano Nesar Ahmad Bahawi, oggi, a partire dalle ore 12:45 si gareggerà per il primo turno categoria +80 kg; nel turno preliminare, l’atleta italiano Carlo Molfetta si scontrerà con Gulov Alisher del Tajikistan.

Ancora emozioni tutte azzurre alle ore 13:30, in seguito alla gara femminile del cross country che si disputerà sul percorso di Hadleigh Farm e che vedrà protagonista l’altoatesina  Eva Lechner. Ed ancora: alle 14:20 toccherà al nuoto, mentre alle 16:20 spazio alla gara equestre. Alle 17:00, Elisa Rigaudo e Anna Eleonora Giorgi saranno impegnate nella gara dei 20 Km marcia femminile. Dopo le soddisfazioni di ieri, tornerà anche oggi sul ring il pugile azzurro Clemente Russo che si batterà, per l’oro, contro l’uzbeko Oleksandr Usyk.

Come sempre, le varie gare saranno visibili in diretta sulle reti di casa Rai (RaiDue e RaiHD) e Sky (con i suoi 12 canali dedicati in HD ed un canale in 3D) o in streaming live online. Relativamente alla programmazione Rai, rispetto a Sky sarà ampiamente ridotta (12 ore al giorno e 200 ore in totale).

Amante dello sport, mi piace guardarlo e scriverne. Amo il calcio e la F1.

COMMENTI