Da Mamma ho perso l’aereo a Una poltrona per due: migliori frasi di auguri tratte dai classici di Natale

24/12/2020 di Emanuela Longo

Anche quest’anno non poteva mancare la nostra selezione di migliori frasi di auguri Buon Natale 2020 tratte dai film e in particolare dai classici natalizi più amati. Cosa scrivere nei vostri messaggi di auguri da dedicare alle persone a voi care ma che probabilmente quest’anno saranno più lontane del solito?

Frasi auguri Buon Natale 2020 tratte dai film

Mamma ho perso l'aereo, frasi auguri

“Cos’è il Natale se non un giorno di scadenze quando non si hanno denari, un giorno in cui ci si trova più vecchi di un anno e neanche un’ora più ricchi. Se potessi fare a modo mio ogni sciocco che se ne va in giro con codesto felice Natale in bocca andrebbe bollito insieme al suo pudding e sotterrato con uno stecco di agrifoglio nel cuore!” (dal film A Christmas Carol)

“Nipote! Festeggia il Natale come ti pare e lasciamelo festeggiare come mi pare!” (dal film A Christmas Carol)

“Ehi, sto mangiando schifezze e guardo un film da grandi venite a impedirmelo!” (dal film Mamma ho perso l’aereo)

Buon Natale signorino… lo sappiamo che sei lì e anche che sei solo. (dal film Mamma ho perso l’aereo)

Babbo Natale non porta doni al cimitero! (dal film Mamma ho perso l’aereo)

Nei film c’è la protagonista e c’è la migliore amica. Tu, te lo dico io, sei una protagonista, ma per qualche stupida ragione ti comporti da migliore amica. Quant’è vero! Si dovrebbe essere protagonisti della propria vita! (dal film L’amore non va in vacanza)

Ho scoperto che quasi tutto ciò che è stato scritto sull’amore è vero. Shakespeare ha detto: “Il viaggio termina quando gli innamorati si incontrano”. Ah, che pensiero straordinario! Io non ho mai sperimentato nulla di vagamente simile a questo ma sono più che disposta a credere che a Shakespeare sia accaduto. Credo di pensare all’amore più di quanto in realtà si dovrebbe; resto sempre sbalordita dal potere assoluto che ha di alterare e definire la nostra vita. È stato sempre Shakespeare a scrivere “L’amore è cieco”. Ecco, questo so che è vero. Per alcuni, del tutto inesplicabilmente, l’amore svanisce. Per altri semplicemente l’amore è perduto. Comunque l’amore può anche essere trovato, magari solo per una notte.

E poi c’è un altro tipo d’amore, il più crudele, quello che quasi uccide le sue vittime, si chiama amore non corrisposto. Di quello, io sono un’esperta. La maggior parte delle storie d’amore è tra persone che si innamorano l’una dell’altra. Ma il resto di noi? Quali sono le nostre storie? Quelli di noi che ci innamoriamo “da soli”. Noi siamo le vittime dell’amore unilaterale. Noi siamo i disgraziati fra gli innamorati, i non amati, i feriti in grado di camminare, gli handicappati senza il parcheggio riservato. (dal film L’amore non va in vacanza)

Pensa alla grande, sii ottimista! Non dare mai segni di debolezza, mira sempre dritto alla gola. Compra a poco e vendi a molto. La paura è un problema che non ti riguarda! Nessuna esperienza precedente può averti preparato per assistere alla carneficina a cui assisterai fra poco. La finale di baseball, le Olimpiadi, quella tensione era niente al confronto! In questo palazzo uccidi o vieni ucciso, in trincea non si fanno amici e non si prendono prigionieri! Tu entri avendo mezzo milione in germogli di soia e un attimo dopo i tuoi figli non hanno più neanche le scarpe! (dal film Una poltrona per due)

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI