Chiamami col tuo nome, gli attori sono gay e stanno insieme? Curiosità sul film di Luca Guadagnino

19/09/2020 di Valentina Gambino

Chiamami col tuo nome

Stasera sulla terza rete di Casa Rai andrà in onda per la prima volta in televisione, la pellicola diretta da Luca Guadagnino dal titolo Chiamami col tuo nome con Timothée Chalamet e Armie Hammer: i due attori sono gay anche nella vita e stanno insieme? Ecco tutte le curiosità.

Chiamami col tuo nome, la trama del film di Luca Guadagnino

Estate 1983, tra le province di Brescia e Bergamo, Elio Perlman, un 17enne italoamericano di origine ebraica, vive con i genitori nella loro villa del XVII secolo. Un giorno li raggiunge Oliver, uno studente di 25 anni che sta lavorando al dottorato con il padre di Elio, docente universitario. Il giovane viene istantaneamente attratto da questa presenza che si trasformerà in un rapporto che cambierà profondamente la sua vita.

Gli attori del film sono gay e stanno insieme?

Sia Luca Guadagnino che James Ivory, premio Oscar per la miglior sceneggiatura non originale per Chiamami col tuo nome, sono rappresentanti della comunità LGBTQ+. Gli attori che interpretano Elio ed Oliver, sono invece entrambi etero. Ecco cosa ha dichiarato il regista:

Il film parla dello sbocciare dell’amore e del desiderio, non importa da dove esso venga e verso chi o cosa sia rivolto. Non avrei mai potuto pensare di fare un casting con qualche tipo di preconcetto. Penso che le persone siano così belle e complesse in quanto creature e, per quanto io sia affascinato dalle teorie gender, preferisco di gran lunga non investigare o etichettare i miei attori in alcuna maniera. Scelgo solo performers dei quali mi innamoro e credo che la mia fiducia emotiva nei loro confronti si trasformi in una sorta di chimica tra di noi.

Tutte le curiosità

Chiamami col tuo nome differisce dal romanzo per diverse cose. Mentre la narrazione funge da ricordo di Elio, che ne è il narratore, il film è ambientato interamente nel tempo presente, una soluzione “molto più efficiente” per aiutare il pubblico a comprendere meglio i suoi personaggi.

L’ambientazione è stata spostata da Bordighera, sulla Riviera ligure, alle campagne di Crema, in Lombardia, così come la location del breve viaggio finale di Oliver e Elio è cambiata da Roma a Bergamo. Luca Guadagnino ha deciso di modificare l’ambientazione dal 1987 del romanzo al 1983, spiegando che considera i primi anni ’80 come la fine di un’epoca.

Il regista ha scoperto i lavori di Sufjan Stevens e ha chiesto al cantautore di raccontare il film attraverso la prospettiva di Elio, registrando una canzone originale per la pellicola. Stevens ha, infine, contribuito alla colonna sonora non con una ma con tre canzoni: le inedite Mystery of Love (che ha ricevuto una candidatura agli Oscar per la miglior canzone), Visions of Gideon e una nuova versione di Futile Devices con pianoforte, che fa parte dell’album del 2010 The Age of Adz.

Nel 2018 Chiamami col tuo nome ha ricevuto il Premio Oscar per la Migliore sceneggiatura non originale a James Ivory.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

SABATO 19 SETTEMBRE É giunto il momento , anche l’Italia Sabato si farà sentire , ricordatevi di usare l’hashtag su Twitter #chiamamicoltuonomeitalia

Un post condiviso da CALL ME BY YOUR NAME ITALY (@chiamamicoltuonomeitaliaa) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI