Oggi al processo di X Factor Chiara non è chiara in merito a Morgan e a sé stessa

14/11/2009 di Valeria Panzeri

Una buona fetta del Processo odierno viene riservata all’ultima eliminata dal Talent Show ovvero Chiara Ranieri. Spazio assolutamente meritato dalla cantante la quale, però, pare non avere le idee troppo chiare, avrà mangiato uno zuccherino dei Bastard alla grappa per stemperare la tensione?

Il motivo di tale annotazione è figlio dei pareri discordanti che la ragazza snocciola a fiume, una frase va, inevitabilmente, a smentire la precedente. L’atteggiamento con il quale racconta la sua esperienza lascia trasparire dell’amarezza, e questo ci sta, ma anche un senso di ambiguità: il tutto suona un po’ come se cercasse di trattenersi ma, a tratti, avesse dei sassolini nelle scarpe da togliersi con urgenza. Una forte dissonanza d’opinione riguarda il suo pigmalione Morgan; inizialmente sostiene di doverlo ringraziare per la fiducia riposta in lei, in seguito ravvisa fra i fattori che l’hanno condotta a non convincere più il pubblico, la sperimentazione musicale che il Castoldi ha compiuto su di lei.
Ma la confusione non è ancora terminata, Chiara rilancia parlando di sé:

Io non ho dubbi su di me, io sono sicura di me; grazie anche alla mia insicurezza ho potuto capire molto di me.

O è un genio del nonsense e io sono la poveraccia che non coglie oppure…che so, sarà un po’ stressata.
La polemica si fa più sibillina quando la cantante si cala nel ruolo di vittima sacrificale sostenendo che la sua colpa è quella di essere stata meno furba degli altri; sottotesto: io sono stata sincera, le altre persone no. Quando le viene chiesto di fare dei nomi decide di rettificare e dare la colpa ai montaggi che facevano apparire soltanto lei aggressiva, per esempio nei riguardi di Cristiana. Io ho visto con i miei occhi un filmato nel confessionale in cui sia lei che Silver che Marco dicevano le stesse cose in merito a Cristiana.
Chiara sei brava e coraggiosa, non scendere così in basso soltanto perché è duro incassare una sconfitta che riguarda te stessa e che non ti toglie nulla. Perché non credo che tu non possa ambire a Sanremo nonostante l’esclusione del programma anzi, sei il perfetto fenotipo sanremese.

I PM ironizzano in merito al fatto che Morgan abbia salvato Silver perché il ragazzo è molto accondiscendente. Ciò fa, giustamente, incazzare Carcano. Il fatto che Silver non la metta giù dura e sia desideroso di imparare è solo lo specchio di una grande intelligenza… insomma lui è un boyscout! Facchinetti, più spumeggiante del solito, non perde l’occasione per intonare “meno male che Silver c’è”. Evviva, ci mancava.

Segue un collegamento con Giuliano, bravo, serio e autoironico. Dimenticare Damiano è impossibile però Giuliano si sta dimostrando molto valido, io fiuto odore di finale per lui.

I PM tributano doverosi complimenti alle Yavanna per la loro splendida Alexandre Plaze, pezzo dell’immenso Battiato interpretato dall’altrettanto fantastica Milva. Mara e Gaudi complimenti per lo stile. A proposito di Mara è lei il giudice più amato dai radiofonici, come si faceva a darle un’insufficienza?! Ma non scherziamo.

Non c’è che dire: una puntata ricca di siparietti gustosi e capitanata da un Facchinetti in particolare stato di grazia.

Interessanti le assegnazioni dei brani per la prossima settimana: la migliore è forse quella di Silver che avrà l’onore di cantare Space Oddity del Duca Bianco, la più azzeccata, invece, è sicuramente l’accoppiata Prince/Marco.

A titolo informativo per chi sentisse l’esigenza di far luce sulla questione plagio Micheal Jackson VS Albano Carrisi, si è scoperto che entrambi i musicisti hanno copiato la stessa canzone ovvero un pezzo jazz vecchissimo i cui diritti appartengono alla SONY. Come si suol dire: tra i due litiganti il terzo se la gode!

COMMENTI