Sanremo 2014, Arisa: “Controvento è un pezzone, doveva vincere!”

Arisa è la vincitrice del 64esimo Festival di Sanremo con Controvento. E, per chi si stesse chiedendo cosa hanno fatto i vincitori dopo la vittoria, sappiate che, se pensate a grandi cene e festeggiamenti fino all’alba vi sbagliate in quanto, Sorrisi e Canzoni Tv in edicola questa settimana ci ha svelato che, una volta trionfato si sono diretti nella redazione sanremese del settimanale diretto da Aldo Vitali. Arisa, con la solita schiettezza che la contraddistingue, ha svelato alla redazione di Sorrisi che si aspettava la vittoria.

“Controvento è un pezzone, doveva vincere!” ed infatti, così è stato. Per Arisa, il “matrimonio” con Sanremo, ha regalato sempre grandi soddisfazioni. La vittoria nel 2009 con Sincerità, nelle nuove proposte, nel 2012 un secondo posto dietro Emma con La notte, una canzone d’amore viscerale e profonda e la vittoria questo anno, con un pezzo pop, che non si vergogna di essere tale, ma anzi, mostra tutta la bravura di Rosalba e la grande capacità, nel suo modo così stralunato e personale di entrare totalmente dentro il pezzo.

Del resto, anche in una recente intervista a TgCom24 ha dichiarato che Sanremo voleva davvero vincerlo lei: “Se siamo qui e facciamo questa maratona, corriamo e si corre per vincere e tagliare il nastro. Se no che ci andiamo a fare a Sanremo?”, e in realtà, ci sentiamo davvero d’accordo con lei. In un Festival, partito male e proseguito ancora peggio (in termini di ascolti), quella di Arisa è una canzone che viaggia Controvento ma, in un certo senso comunque (e ugualmente) con il vento a suo favore.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *