Antonella Clerici di nuovo a Sanremo? “Potrebbe essere il turno di Carlo Conti”

In occasione della prima puntata di Ti Lascio una Canzone, la conduttrice Antonella Clerici aveva rilasciato un’intervista sul sito di Vanity Fair, raccontando come sarà questa nuova edizione del programma di RaiUno che è tornato lo scorso sabato 1 febbraio, sfidando il people show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, C’è Posta per te, senza riuscire tuttavia a vincere la dura gara degli ascolti tv. Nella medesima intervista però, la bionda conduttrice de La prova del cuoco ha anche risposto ad alcune domande sul suo futuro. Alla domanda in merito ad una possibile conduzione del Festival di Sanremo, la Clerici ha rilasciato una risposta che apre le porte dell’Ariston, per la prossima edizione, ad un celebre conduttore Rai.

Di Carlo Conti a Sanremo, se ne parla ormai da diverso tempo e, rispondendo a Vanity Antonella Clerici ha dichiarato: “Se mai, forse potrebbe essere il turno di Carlo Conti. Lavora da tanti anni in Rai e credo sia arrivato il suo momento. Per quanto mi riguarda, io rispondo sempre alle chiamate di Mamma Rai. L’ho sempre fatto. Se dovesse succedere mi piacerebbe farlo con una donna, una cantante magari…”.

Tra La prova del cuoco e Ti lascio una canzone, al momento gli impegni di Antonella sono tanti, ma a quanto pare, la bella conduttrice Rai avrebbe in serbo anche nuovi progetti: “Guardi, io chiamo Giancarlo Leone (direttore di Raiuno, ndB) un giorno sì e l’altro pure. Gli sottopongo sempre nuove idee, proposte. E lui mi prende un po’ in giro per questo. Stiamo pensando a qualcosa ma ovviamente non le dirò nulla”.

Cosa ci sarà nel futuro di Antonella Clerici? Restiamo in attesa di ulteriori novità.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *