Paola Ferrari contro Le Iene: “aggredita” dal Twerkatore – VIDEO

Il Twerkatore de Le Iene ha colpito ancora, solo che questa volta, è scoppiata una vera e propria polemica tra il programma di Davide Parenti e la giornalista Paola Ferrari, vittima di Stefano Corti, nei panni dell’irriverente esperto di twerking, la danza che ha già spopolato negli Stati Uniti e che ora sembra aver colpito anche il nostro Paese. Ma cosa è successo nello specifico? Per Le Iene, chiaramente si è trattato di un semplice scherzo, ma la protagonista non sembra affatto pensarla in questo modo, tanto da definire l’accaduto come una vera e propria aggressione ai suoi danni.

In seguito, è scesa in campo anche la Rai che con forza ha richiesto le scuse da parte della trasmissione di Italia 1, che di contro ha preferito pubblicare sulla pagina ufficiale Facebook il video della presunta aggressione, minimizzando quindi l’accaduto ma soprattutto dimostrando senza tanti giri di parole, che di fatto potrebbe apparire come un azzardo definire quanto successo alla giornalista una vera e propria aggressione. Ma andiamo con ordine, ripercorrendo ciò che è accaduto e che è stato riportato minuziosamente dall’Ansa nel pomeriggio di ieri.

Nel primo pomeriggio di domenica, mentre la giornalista e volto della Domenica Sportiva si recava presso la sede Rai, sarebbe stata presa di mira dal Twerkatore de Le Iene, con tanto di parrucca bionda e mini shorts. Avvicinata con una scusa da un complice del programma, interessato a farle alcune domande, Paola Ferrari sarebbe stata colta alle spalle da Corti.

Stando a quanto racconta da fonti Rai, la giornalista sarebbe così stata spinta da dietro e schiacciata verso le porte di ingresso della sede Rai, all’angolo con Corso Sempione. Ad intervenire anche il vicedirettore sport Maurizio Losa, che all’Ansa ha dichiarato: “Paola Ferrari è riuscita a stento a divincolarsi, pensando fosse un tentativo di aggressione visto che questo personaggio la strusciava da dietro, e una volta entrata nel palazzo è svenuta rimanendo sotto choc per diverse ore”.

Dopo lo shock iniziale, la conduttrice avrebbe poi chiamato la polizia ma, come riporta l’Ansa, non sporgerà denuncia. “Condanniamo con fermezza quanto accaduto per il cattivo gusto e la gravità di un presunto scherzo del genere e pretendiamo che almeno ci siano subito le scuse”, ha aggiunto Losa, che a nome dell’intera redazione sportiva e del programma ha manifestato ampia solidarietà alla collega.

Anche Mauro Mazza, direttore di Rai Sport, è intervenuto commentando: “Paola Ferrari è ancora molto scossa per quanto accaduto davanti all’ingresso della Rai, l’episodio si commenta da sé, non ha nulla a che fare con la satira o l’ironia, se questo era l’intento dell’inviato delle Iene, l’effetto è stato diametralmente opposto all’intenzione”.

“Per quanto accaduto c’è solo una cosa da fare: chiedere scusa subito e pubblicamente. Ho manifestato a Paola Ferrari la vicinanza e la solidarietà di tutta Rai Sport”, ha chiosato Mazza.

Le Iene, in effetti, hanno deciso di replicare, senza chiedere scusa ma semplicemente pubblicando il video che, di fatto, poco coincide con il racconto della presunta aggressione ai danni della giornalista.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *