Ballarò, stasera la nuova puntata senza la copertina di Crozza e con un omaggio alla Sardegna

Torna nella prima serata di RaiTre l’appuntamento all’insegna della trasmissione politica condotta da Giovanni Floris, Ballarò, in onda a partire dalle ore 21:10 circa. Il programma del talk show, per questa sera si rivoluziona alla luce degli eventi che hanno travolto la Sardegna nelle ultime ore. La tragedia del maltempo in terra sarda, il bilancio delle vittime e le cause saranno discusse nel corso del nuovo appuntamento di Ballarò.

A tal proposito, ricordiamo che Maurizio Crozza, il comico genovese che solitamente ci tiene compagnia con la sua consueta copertina satirica, questa settimana ha deciso di cancellarla, per rispetto e solidarietà alle popolazioni colpite ed ha deciso di annunciarlo direttamente sulla sua pagina Facebook ufficiale (rimandiamo a questo articolo per l’approfondimento). Al suo posto, nell’anteprima di Ballarò ci sarà un omaggio alla Sardegna da Paolo Fresu e Marcello Fois.

Tra gli altri temi della serata, si parlerà anche della fiducia al ministro Cancellieri, confermata salvo novità, Berlusconi e Alfano che si separano salvo riunirsi per le prossime elezioni, l’Europa che boccia, o meglio rimanda, la legge di stabilità italiana. I dubbi della politica, le incertezze dell’economia rappresenteranno quindi gli argomenti della puntata.

Tra gli ospiti di Giovanni Floris il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, Simona Bonafè del PD, l’economista Giacomo Vaciago, lo scrittore e giornalista Beppe Severgnini, il direttore del Giornale Alessandro Sallusti, il vicedirettore di Repubblica Massimo Giannini.

Non mancheranno i collegamenti e aggiornamenti in diretta da Olbia e Cagliari.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *