Il Segreto anticipazioni, puntata 9 ottobre: Alberto e Pepa alla volta di Madrid; donna Francisca scopre dov’è Soledad

Come ogni pomeriggio, torna anche oggi a partire dalle ore 16:10 circa l’appuntamento all’insegna della soap opera spagnola Il Segreto, che sta davvero affascinando e coinvolgendo il pubblico di spettatori di Canale 5, ormai legatissimo alle vicende che vedono protagonisti, tra gli altri, Tristan e Pepa. Proprio Tristan, ieri ha inviato un videomessaggio alla trasmissione alla quale la soap fa da traino, Pomeriggio Cinque, annunciando il suo arrivo in Italia. Ma questa non è la sola notizia relativa al personaggio della serie, in quanto delle sconvolgenti anticipazioni che lo riguardano stanno circolando proprio in questi giorni (per saperne di più CLICCA QUI).

Tornando invece alla nuova puntata in onda questo pomeriggio, dopo quanto accaduto ieri, quando Pepa è rimasta sconvolta alla vista di Carlos, nonostante le rassicurazioni di Tristan, proprio il fratello di quest’ultimo chiederà delle informazioni circa l’incendio in quanto vuole sapere non solo ciò che è realmente successo ma anche il motivo per cui la levatrice lo odi così tanto. Tristan, si ritroverà in una situazione piuttosto difficile: deciderà di raccontargli realmente tutto?

Sebastian ha preso la sua decisione: ha annunciato a tutti il suo fidanzamento ufficiale con Virtudes, e donna Francisca ha risposto invitando la donna alla villa. Alberto invece, è confuso in quanto, oltre ad essere geloso di Tristan ora lo è anche di Carlos, primo amore di Pepa e proprio questa eccessiva gelosia si trasformerà molto presto in rabbia nei confronti della moglie. Per tale ragione, ha deciso di partire insieme a lei per Madrid.

Donna Francisca, infine, si recherà da Dolores per comprare alcuni fazzoletti e riconoscerà la mano di sua figlia Soledad, scoprendo finalmente dove si nasconde la ragazza.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *