La Meglio Gioventù: 40 anni di storia italiana, stasera su RaiUno con la prima parte

Nella prima serata odierna di RaiUno, ci attende un importante appuntamento all’insegna del grande cinema d’autore con la messa in onda della prima parte della pellicola di Marco Tullio Giordana del 2003, La meglio gioventù. Inizialmente suddiviso in quattro capitoli, la prima rete pubblica li concentrerà in due sole puntate, in programma per questa sera e per il prossimo 27 agosto sempre in prima serata.

Il film ripercorre 40 intensi anni della nostra storia italiana, dalla contestazione del ’68 ai primi anni del 21esimo secolo, con tutti i drammi, le gioie ma anche i dolori che ne sono derivati dalle varie vicende narrate. I fatti raccontati prendono il via con l’alluvione del 1966 di Firenze, arrivando fino al 2003, anno di realizzazione della pellicola, prendendo come riferimento le vicende della famiglia Carati di Roma.

Protagonisti, due fratelli, tra loro molto diversi: Matteo, interpretato da Alessio Boni, poliziotto dall’animo fragile ed alla continua ricerca di se stesso, e Nicola (Luigi Lo Cascio), psichiatra controcorrente. Proprio sulla sensibilità degli stessi protagonisti si concentra l’intero racconto dove il privato si va inevitabilmente ad intrecciare alla passione politica.

Grande importanza nella storia, avranno anche le donne dei due fratelli: Giulia (Sonia Bergamasco), moglie di Nicola ed anarchica dalle idee molto confuse, che decide di la famiglia per seguire i propri ideali e abbracciare il terrorismo, e Giorgia (Jasmine Trinca), della quale se ne innamora Matteo, ragazza con problemi psichici a causa dei traumi vissuti in famiglia e rinchiusa in manicomio.

L’appuntamento con la grande pellicola, è per questa sera, con la prima parte, in onda su RaiUno a partire dalle ore 21:10 circa.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *