Quarto Grado, anticipazioni

Quarto Grado, anticipazioni 16 febbraio: il caso di Pamela Mastropietro, il papà di Lorys Stival in studio

Questa sera, torna su Rete 4 l’appuntamento settimanale in compagnia della trasmissione Quarto Grado, in diretta dalle ore 21:10 circa. Alla guida della trasmissione, come sempre, ritroveremo Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero pronti ad affrontare alcuni dei casi di cronaca del momento, a partire dal delitto di Macerata che ha visto la morte, inquietante, della giovanissima Pamela. Quali risvolti ha avuto il caso nell’ultima settimana? Ecco di seguito quali sono le anticipazioni e le informazioni utili per poter seguire la puntata anche in diretta streaming.

Quarto Grado, anticipazioni e casi 16 febbraio 2018

Nella prima serata di oggi, in primo piano a Quarto Grado si parlerà del cruento delitto di Pamela Mastropietro, la ragazza appena 18enne di Roma, allontanatasi volontariamente da una comunità di recupero in provincia di Macerata, uccisa, fatta a pezzi e ritrovata cadavere in due differenti trolley a Pollenza. Le indagini proseguono a ritmo serrato e coinvolgono almeno quattro nigeriani, tre dei quali sono stati arrestati per omicidio, vilipendio, distruzione, occultamento di cadavere e spaccio. Un aiuto importante per la ricostruzione delle ultime ore di vita della giovane potrebbe arrivare dagli esami dei Ris, il cui esito è atteso per i prossimi giorni.

Quarto Grado oggi ospiterà stasera in studio Davide Stival, il padre del piccolo Lorys, 8 anni, ucciso a Santa Croce Camerina il 29 novembre 2014. Per quest’altro efferato caso di cronaca, la giovane madre Veronica Panarello è stata condannata in primo grado a 30 anni di reclusione per omicidio premeditato e occultamento di cadavere.

Social e streaming

Quarto Grado gode anche quest’anno di un’ampia copertura social. L’hashtag che rappresenta il tema della campagna di sensibilizzazione dell’edizione è #Abbracciami. Per le segnalazioni da parte degli spettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma. Per la visione in streaming, infine, basterà collegarsi al portale Mediaset o all’app ufficiale per dispositivi mobili.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *