Amici 17, anticipazioni: Bill Goodson nuovo prof di ballo, ecco chi è, dove ha lavorato

La grande macchina di Amici 17 non si ferma ma anzi, giorno dopo giorno, continuano ad emergere indiscrezioni e anticipazioni sempre più interessanti. Dopo le nuove prof di canto, con l’arrivo nella scuola di Paola Turci e della neo mamma Giusy Ferreri e dopo la nuova figura dei preparatori, ruolo che a quanto pare vedrà in prima linea tre giovanissimi della musica italiana – Annalisa, Michele Bravi e Giovanni Caccamo – è il momento di un nuovo nome nel cast degli insegnanti della prossima imminente edizione di Amici.

Bill Goodson nuovo professore di ballo

Maria De Filippi per il suo Amici 17 sta pensando davvero in grande e, stando a quanto anticipato da TvBlog, un nuovo professore di ballo si andrà ad affiancare ai tre già noti, ovvero Garrison, Alessandra Celentano e Veronica Peparini. Si tratta del coreografo statunitense Bill Goodson, nome piuttosto celebre nel mondo della danza.

Bill Goodson ha infatti curato le coreografie di Renato Zero, Paula Abdul, Diana Ross, Jasmine Guy, Steve Winwood e Gloria Estefan, Stevie Wonder, lavorando anche al Moulin Rouge di Parigi. Tra le sue esperienze ricordiamo inoltre Studio Harmonic di Parigi, Ballet Academien di Stoccolma e la Broadway Dance Center di Tokyo. Bill ha però lavorato anche in Tv in Italia nello show Torno sabato di Giorgio Panariello andato in onda su RaiUno ma anche su Canale 5 in Chiambretti Night e ne Il ballo delle debuttanti.

A questo punto non ci resta che attendere ancora il quarto nome che completerà il cast dei professori di canto: oltre alle cantanti Paola Turci e Giusy ed all’immancabile Rudy Zerbi, quale altro volto celebre si andrà ad affiancare?

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *