Ascolti Tv, 22 agosto 2014: Last Cop chiude a 3 e 2,5 mln; Baciami ancora a 1,6 mln

Quali sono stati i principali risultati in termini di ascolto relativi ai programmi andati in onda nella prima serata di ieri, venerdì 22 agosto 2014 e relativi alle reti di casa Rai, Mediaset e La7? Scopriamoli insieme, subito a seguire, partendo come di consueto da RaiUno sulla quale l’ultimo doppio appuntamento all’insegna della nuova stagione della serie tv Last Cop – L’ultimo sbirro ha appassionato rispettivamente 3.031.000 spettatori con share del 16.46% nel primo episodio e 2.550.000 con share del 15.07% nel secondo episodio.

Su RaiDue la serie tv Elementary ha raggiunto 1.047.000 spettatori con share del 5.70% nel primo episodio e 897.000 con share del 5.32% nel secondo, mentre su RaiTre la trasmissione La Grande Storia dedicata al periodo fascista e con sottotitolo Fascismo: dossier, ricatti e tradimenti ha realizzato 1.044.000 utenti con share del 6.18%.

Ecco quali sono stati invece i risultati in termini di ascolto in riferimento alle restanti reti di casa Mediaset: su Canale 5 il film Baciami ancora è stato visto da un pubblico pari a 1.699.000 spettatori con share dell’11.12%; il doppio appuntamento con la serie tv di Italia 1 dal titolo Person of Interest ha riguardato invece 1.317.000 spettatori con share del 7.11% nel primo episodio e 1.138.000 con share del 6.69% nel secondo per un netto di 1.224.000 e share del 6.89%.

Rete 4 ha appassionato solo 871.000 utenti con share del 5.88% in seguito alla messa in onda del film Terminator 2 – Il giorno del giudizio. Chiude l’analisi di oggi degli ascolti tv relativi alla prima serata del 22 agosto La7 con la puntata di Crozza a colori vista da 441.000 utenti e share del 2.43%.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *