Matrix sul caso Yara Gambirasio, stasera su Canale 5: intervista alla sorella di Bossetti

Oggi, giovedì 19 giugno, nella seconda serata di Canale 5 torna Luca Telese con la trasmissione di approfondimento Matrix, in onda a partire dalle ore 23:45 circa, subito dopo la fiction in replica con lino Banfi, Il commissario Zagaria. Anche Matrix, come gran parte delle trasmissioni di approfondimento giornalistico, si occuperà di uno dei casi al centro della cronaca nostrana nelle ultime ore, ovvero l’omicidio della piccola Yara Gambirasio e l’arresto recente del suo presunto killer, Massimo Giuseppe Bossetti.

Matrix, anticipazioni puntata 19 giugno – Nel corso della nuova puntata di Matrix in onda nella seconda serata del 19 giugno, sarà dato spazio al caso di Yara Gambirasio, con un’intervista inedita alla sorella gemella del presunto assassino della tredicenne di Brembate, Massimo Bossetti. La sorella dell’uomo, Laura Letizia Bossetti, ha rilasciato un’intervista nella quale ha urlato l’innocenza del fratello: “Mio fratello è sangue del mio sangue, io lo conosco, lui è innocente”.

Massimo Giuseppe Bossetti non è stata la sola persona a sapere di recente di essere figlio illegittimo; anche la sorella, della quale sarà trasmessa stasera la sua intervista nel corso di Matrix, ha dichiarato in merito: “Non sapevo di avere un altro padre ma per me mio padre è quello che mi ha cresciuta”. “Qui in famiglia stiamo male, è una tragedia, ma ci sentiamo vicini ai genitori di Yara Gambirasio”, ha poi concluso la sorella dell’uomo in carcere con la grave accusa di omicidio della piccola Yara Gambirasio.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Comments

    loris

    (20 giugno 2014 - 22:18)

    ma innanzitutto bisogna credere in una societa’ che ha creato stereotipi ed ha creato soppratutto gente che va in chiesa e poi ne combina di tutti i colori sono sposati si sentono in gabbia ma perché ci sono dei single che sono stati schematizzati come dei delinquenti dalla societa’ le ragazze hanno paura hanno un’etichetta incollata ,in realta’ la societa’ malata non vuole fa di tutto per proteggere un assassino hai ucciso yara c’e’ il tuo DNA devi pagare hai commesso un omicidio non ci sono dubbi ,adesso dove lo trovi un testimone che testimonia per te bossetti massimo il falso lo sai che non si puo’ testimoniare si va in galera come complice ,anche un altro caso a milano ha sterminato una famiglia ma cosa avete nella testa adesso quale innocenza marcirai in prigione e’ quello che ti meriti i giudici devono avere compassione per te perché hai dei figli un bel esempio hai dato ai tuoi figli

    loris

    (20 giugno 2014 - 22:23)

    ma quale risposte ad un elemento delò genere la gente e gli fa schifo ha ucciso se voleva andare a donne ce ne sono tante in austria nei bordelli ma non ti vergogni con una minorenne e poi tu la hai uccisa non sei un uomo un uomo vero ha responsabilita’ e si comporta come tale nella societa’

    gianni

    (24 giugno 2014 - 12:10)

    ma processo mediatico basta’ e’ un divo della tv e’ un assassino deve rimanere in galera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *