La Bibbia, da stasera su Rete 4 la prima puntata: curiosità, numeri, trama

Da stasera, domenica 23 marzo 2014, Rete 4 accoglierà una nuova serie evento, La Bibbia, l’adattamento tv del libro più celebre della storia in onda a partire dalle ore 21:10 circa e che ci terrà compagnia per cinque prime serate fino a Pasqua. La Bibbia conterrà episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento e, indipendentemente dagli ascolti rappresenta un vero e proprio evento per la rete Mediaset che la ospita, nell’obiettivo di proseguire la stessa linea incentrata sulla qualità come già accaduto con Downton Abbey e Hatfields&McCoys. A seguire tutte le curiosità e le anticipazioni sui primi due episodi in onda questa sera su Rete 4.

La miniserie La Bibbia ha richiesto un costo di produzione esorbitante: stiamo parlando di ben 22 milioni di dollari e ben cinque mesi di riprese. I numeri da capogiro proseguono: sono stati oltre 400 coloro che sono stati coinvolti nella realizzazione della serie evento, tra attori, comparse e tecnici, oltre alla presenza di 47 esperti tra sceneggiatori, teologi, consiglieri e studiosi biblici e tre registi di cui due inglesi ed uno canadese. Per la serie italiana sono stati impegnati ben 180 doppiatori.

Riuscirà La Bibbia a registrare anche nel nostro Paese lo stesso successo registrato negli Stati Uniti? I telespettatori americani che si sono appassionati alle vicende bibliche sono infatti stati ben 13,1 milioni, facendo così conquistare alla serie il primato di programma della tv via cavo più visto nel 2013. In tutto il mondo sono stati 100 milioni i telespettatori complessivi.

Tra le altre curiosità, segnaliamo anche alcune polemiche che hanno riguardati la serie La Bibbia, la somiglianza dell’interprete di Satana (Mohamen Mehdi Ouazanni) con Barack Obama che ha fatto molto discutere l’America, ma anche l’avvenenza dell’interprete di Cristo, che ha portato su Twitter alla nascita dell’hashtag #HotJesus.

La Bibbia, anticipazioni prima puntata stasera 23 marzo

Due gli episodi in onda stasera in occasione della prima puntata de La Bibbia, ecco la trama.

Nel primo episodio dal titolo In principio, Dio chiede ad Abramo di lasciare la sua casa per recarsi nella Terra Promessa. Lot e sua moglie seguono la sua tribù, ma poi i due decidono di lasciare tutto e andarsene verso Sodoma.

Il secondo episodio si intitola Un popolo in cammino: Mosè, scoperte le proprie origini, uccide un egiziano che tormentava uno schiavo e scappa nel deserto dove incontra Dio che gli ordina di liberare il suo popolo.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Comments

    andre

    (23 marzo 2014 - 23:30)

    In america puo’ essere stata vista da molti, ma in italia penso che da stasera la vedranno in pochi, ma questi non hanno proprio idea di come si fa’ un film sulla bibbia, !!!!! NON BISOGNA MICA FARNE UN RIASSUNTO !!!
    quello che hanno fatto vedere E’ UN RIASSUNTO DELLA BIBBIA, cosè , non avevano abbastanza soldi da spartirsi e allora quello che è rimasto dal pagamento di tutti quelli che vi lavoravano attorno hanno poi pensato : beh ora cominciamo a fare il film, pero’ mo’ ora …ehm…ci sono rimasti pochi soldi…
    vabbe’..faremo un riassunto allora…
    questi si sono bruciati il cervello…
    NON E’ COSI’ CHE SI RACCONTA LA BIBBIA… POSSIBILE CHE NON ABBIANO VISTO IL COLOSSAL CHE VENNE GIRATO TANTI TANTI ANNI FA ?
    quello sì che era il FILM DELLA BIBBIA !!!!
    mica questo… QUESTO è UN SUNTO…
    per le 10 piaghe d’egitto 40 secondi.. circa.. un fotogramma per ogni piaga e via andare… risparmio galattico
    se non avevano soldi o voglia, lo lasciavano fare a dei ragazzi del liceo e lo facevano meglio !!!!
    per le tavole di mosè ci hanno messo 50 secondi, forse meno , si vede che è sul monte, un effetto speciale qui e la e poi è già tornato,
    ovviamente di quello che ha fatto il suo popolo in attesa manco accennato,
    dei 40 anni di cammino in egitto… che risate… UNA BELLA SCRITTA IN BASSO :
    40 ANNI DOPO… e via il film l’è fatto…
    ma non avranno mica imparato dai politici italiani questi ?
    hanno fatto tanta scena e propaganda per sto’ film e poi è vuoto come i bidoni che piantano appunti i …
    parole e niente in conclusione..
    ma quando viene Gesù cosa fanno ?
    lo fanno vedere già nel sepolcro ?
    Poveri americani non hanno proprio idea delle cose e soprattutto gli manca lo spirito giusto, hanno troppe chiese/confessioni/religioni parallele strane, se avessero una chiesa normale forse avrebbero imparato qualche verità, ma così
    tanti canti gost in chiesa friggono il cervello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *