Lucignolo 2.0, la nuova puntata stasera su Italia 1: intervista a Raffaele Sollecito e Nina Moric

Si rinnova nella prima serata odierna di Italia 1 l’appuntamento con la trasmissione Lucignolo 2.0 condotta dalla coppia formata da Enrico Ruggeri e Marco Berry, in onda a partire dalle ore 21:10 circa. Tanti i servizi e le inchieste in onda anche questa sera, a partire dall’intervista della trasmissione a Raffaele Sollecito, il quale racconterà la sua personale versione dei fatti dopo l’ultima sentenza del 30 gennaio che lo condanna a 25 anni di carcere.

Tra gli altri argomenti trattati, anche un’inchiesta sulla marijuana: chi la spaccia e chi, invece, sta lottando per liberalizzarla per scopi terapeutici. Lucignolo incontrerà poi Nina Moric in giro per Milano, che si racconterà ai microfoni della trasmissione cantando per gli spettatori. La Moric infatti, sta per lanciare un suo disco, per questo Lucignolo si recherà con lei in sala d’incisione.

Si chiama Neknomination ed è un gioco virale che in tre giorni ha già ucciso due volte. Consiste nel bere in pochi secondi quanto più alcol possibile, filmare l’impresa e postarla su internet. Lucignolo è andato in Irlanda, dove questa follia è nata e dove purtroppo, due ragazzi sono morti. Infine, un servizio su Neet generation: chi sono i ragazzi che non lavorano, non studiano e trascorrono la maggior parte della giornata tra divano e tv.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Comments

    andrea

    (9 febbraio 2014 - 22:36)

    C’e’ chi, come lui, lotta x poter lavorare
    e chi, come i neet, non spreca un grammo di energia x guadagnarsi un lavoro!

    Roberto

    (10 febbraio 2014 - 00:16)

    Ciao Lucignolo; vi seguo sempre ma in questo caso, mi dispiace, devo contraddirvi. Faccio riferimento a quanto detto prima da Marco sul caso “Princi”; ho mandato diversi curriculum, cartaceo, via web e anche brevi mani attraverso il loro personale, ma nonostante sia referenziato non sono stato chiamato neanche per un colloquio solo conoscitivo. Poi, a quanto pare, all’azienda non va bene quasi nessuno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *