Una grande famiglia 2, stasera la terza puntata su RaiUno: trama

Andrà in onda stasera, sulla prima rete di casa Rai, a partire dalle ore 21:10 circa, la terza puntata della seconda stagione della fiction Una grande famiglia, che vede nel cast, tra gli altri, Alessandro Gassman, Stefania Sandrelli e Primo Reggiani. Ma cosa accadrà di così importante tanto da tenere i telespettatori appassionati della serie incollati al piccolo schermo? Scopriamolo insieme nelle anticipazioni che vi proponiamo subito a seguire.

A sconvolgere gli appassionati, sarà il piccolo Tino, figlio di Edoardo (Alessandro Gassman), e anche l’unico a sapere che il padre non era morto proprio perché manteneva con lui contatti telefonici. Tino è finito nel mirino della misteriosa organizzazione ed è seriamente in pericolo e siccome Edoardo non può accettare che il figlio corra dei rischi così grossi, chiede ancora una volta aiuto a tutti i componenti della sua famiglia per proteggere il piccolo Tino e per cercare di uscire da questa situazione difficile da gestire.

Intanto Chiara (Stefania Rocca), moglie di Edoardo, continua ad essere combattuta se portare avanti la gravidanza, continuando a nascondere il segreto sia a Raoul (Giorgio Marchesi), fratello di Edoardo e suo amante dal quale aspetta il figlio, sia allo stesso Edoardo. Nel frattempo, il matrimonio tra Nicoletta (Sarah Felberbaum) e Ruggero (Lino Guanciale) è ormai alle porte ma le incomprensioni, dovute al fatto che Nicoletta sta preparando la tesi con il suo ormai ex compagno, minano la serenità.

Per giunta si aggiungono gli screzi tra la madre di Ruggero e la madre di Nicoletta. Inoltre la stessa Nicoletta è incinta. Il commissario De Lucia, che non crede alla versione del rapimento fornita dai Rengoni, per giustificare il ritorno di Edoardo, prosegue nelle indagini per arrivare a scoprire la verità ed i segreti che nasconde l’uomo.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *