Belen Rodriguez furiosa contro Novella 2000 in difesa del figlio Santiago

Belen Rodriguez questa volta non ci sta, e dopo aver già dichiarato apertamente guerra al gossip sulle pagine del settimanale Oggi, sulle quali ha recentemente dichiarato “Sono stufa del gossip. Se continua così me ne torno in Argentina”, a scapito così di tutti i suoi numerosi ammiratori italiani, questa volta in un lungo post pubblicato sul social network per eccellenza, Facebook, ha voluto rivolgersi senza peli sulla lingua al settimanale di gossip Novella 2000. Per la showgirl e mamma argentina, infatti, un messaggio pubblico di tale portata varrebbe più di una semplice e silenziosa querela.

“Povera novella 2000! Non vende più una coppia e per richiamare l’attenzione deve denigrare i personaggi. Ho pensato di querelare ancora, ma col tempo ho capito che con un semplice messaggio la verità arriva più in fretta”, esordisce Belen, senza nascondere la sua rabbia. “Cara Novella qui si parla di un argomento delicato, non è una questione di stress come amate definirla voi, ma ben più complicato”, prosegue, smentendo ancora una volta la voce che sia stressata (ma poi, da cosa? Dovrebbe essere l’esatto contrario dopo la lunga vacanza a Formentera con l’intera famiglia).

“E ve lo spiego in una semplice frase, se ancora una volta qualche paparazzo inesperto avvicina così tanto l’obiettivo fotografico da mettere in pericolo mio figlio, lo respingerò ancora, ancora e ancora…. D’altronde tutte le mamme farebbero così”, conclude la Rodriguez su Facebook. Il riferimento è a quanto accaduto qualche giorno fa a Milano, quando un paparazzo fin troppo curioso avrebbe avvicinato oltremodo il suo obiettivo al piccolo Santiago, facendo andare su tutte le furie la bella argentina.

Secondo indiscrezioni, inoltre, il fotografo in questione avrebbe deciso di denunciare la Rodriguez, nonostante questa notizia al momento non sembra trovare alcun fondamento. E così, mentre si avvicina sempre di più il giorno dell’atteso matrimonio dell’anno, ancora una volta Belen si ritrova a dover fare i conti con l’eccessiva invadenza dei paparazzi, difendendo con le unghie le propria sacrosanta privacy.

Foto: Facebook

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *