Sweet Sardinia, il nuovo reality Mediaset: 8 coppie su un veliero alla scoperta della Sardegna per testare il loro rapporto

A partire dal prossimo settembre, Mediaset regalerà ai propri telespettatori un nuovo reality in attesa del ritorno del reality madre Grande Fratello, in programma dal prossimo gennaio 2014. Il nuovo format, in realtà sarebbe più corretto chiamarlo ‘factual’ dal momento che le puntate saranno registrate e trasmesse poi in differita. Il titolo della nuova produzione è Sweet Sardinia e le riprese sono già iniziate da qualche giorno, precisamente lo scorso 20 agosto e fino al 24 settembre.

Al centro del nuovo reality, otto coppie chiamate a testare la solidità del loro rapporto in 40 giorni vissuti lungo le coste della Sardegna, a bordo del veliero El Pirata e alle prese con svariate prove più o meno difficili. Le varie coppie si sfideranno ogni volta in un porto diverso e ogni settimana ci sarà quindi un’eliminazione.

Alla base del nuovo programma, il confronto diretto tra i vari protagonisti ma anche la possibilità di imparare una cultura diversa, quella sarda per l’appunto, e diffonderla poi, insieme alle varie tradizioni del luogo, direttamente attraverso il piccolo schermo a tutti gli spettatori. Le immagini saranno realizzate da mare, da terra e dall’elicottero.

Come dicevamo, tante saranno le prove che saranno chiamati a superare: dovranno arrampicarsi sul Gennargentu e tentare di comprare orate e spigole al mercato di Cagliari il tutto parlando in sardo dopo ovviamente alcune lezioni in limba. Ogni prova avverrà sotto l’occhio indiscreto delle telecamere di Mediaset.

Il gran finale di questo lungo ed appassionate viaggio ad impatto zero (come assicura la produzione) e che sembra tanto simile alla versione italiana e circoscritta di Pechino Express, se non fosse per il mezzo di trasporto via mare, terminerà a Cagliari con la grande finale del 24 settembre a Portus Karalis.

Come scrive L’Unione Sarda, “il format sarà coperto da copyright. Come L’Isola dei Famosi è legato all’Isola che lo ospita. Questo significa che se dovesse avere successo e una tv straniera lo volesse acquistare, non potrà “scorporarlo” dalla Sardegna”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *