Marco Mengoni, nuovo album fra un anno? “Nei talent ha prevalso la macchina dei soldi”

Marco Mengoni non è più l’ex concorrente del talent show. A voler essere obiettivi, Marco ci ha messo davvero poco a togliersi di dosso quel “marchio” che per molti giovani è divenuto quasi impresso a fuoco e, nonostante sia nato sotto i riflettori di X Factor, nel tempo è poi riuscito a distaccarsene senza fatica e ad essere apprezzato, seguito, stimato solo grazie alla sua musica e alla sua voce.

Da allora, Marco ha collezionato un successo dietro l’altro che può essere riassunto, arrivando ai giorni nostri, con una strepitosa vittoria sul palcoscenico di Sanremo e con il suo terzo disco di platino grazie al singolo L’Essenziale. “Ed è questa la parola che caratterizza il mio 2013. Pensare alle cose basilari e alla comunicazione sincera con il mio pubblico”, ha affermato il talentuoso artista nell’ambito di una recente intervista al quotidiano Il Tirreno.

Ma qual è il segreto di Mengoni che, già all’età di 25 anni è riuscito a conquistare molti importanti traguardi in ambito professionale? E’ lui a fornirci una valida risposta: Devi nascere realista, e io per fortuna lo sono. Ben consapevole del momento storico schifoso che ci accompagna, tengo i piedi piantati in terra. Certo, rimango contentissimo dei risultati però nel nostro mondo, con tanti canali per sfondare, so che quest’anno sono sulla cresta e il prossimo potrei anche sparire. Ecco perché non mi monto la testa”.

Sincero, senza filtri, oggi Marco sembra aver finalmente trovato la sua dimensione anche relativamente allo staff che lo segue, tanto da dichiarare: “Mi sono affidato a un gruppo di giovani. Ogni tanto bisogna cercare stimoli nuovi, sperimentare, rischiare e scoprire cose per crescere. Il mio produttore Michele Canova, non arriva ai 40 anni e Marta, la manager, è poco più grande di me. C’è un’aria frizzante, grande sintonia intorno al progetto”.

Tornando alle sue origini artistiche, Marco non si sente di rinnegare nulla, X Factor compreso, ma sui talent sembra avere le idee ben chiare: “Tuttora Sky sta facendo un buon lavoro con X- Factor, e così Fazio e la sua crew hanno reso splendido l’ultimo Sanremo. Se poi mi chiedi se la formula in sé sta tirando un po’ la corda, allora ti dico è vero, si è calcato troppo la mano. Nei palinsesti i talent nascono come funghi e rendono dispersivo il lavoro dei produttori. Più della ricerca dello spessore artistico, ha prevalso la macchina dei soldi. E così tante voci buone si perdono in fretta nel dimenticatoio”.

Quali sono i suoi progetti per il futuro? I numerosi estimatori di Mengoni non possono che manifestare estrema gioia in seguito alla sua risposta: “Adesso sono carico, deciso a scrivere il prossimo album. Che potrà uscire fra un anno o chissà quando, ma il mio futuro immediato, appena concluso il tour, è in studio”. Ed in merito ad una possibile collaborazione con Giorgia, dichiara: “Non lo so, abbiamo lo stesso produttore, quindi mai dire mai. Posso dire che stimo moltissimo Giorgia, è un’artista eccezionale”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *