Massimo Di Cataldo scrive su Facebook: “Sono sconvolto. Come può una donna arrivare a tanto? Mi tutelerò!”

Mentre Anna Laura Millacci, compagna del cantante Massimo Di Cataldo lo accusa di averla picchiata talmente tanto fino a farla abortire (clicca qui per leggere l’articolo), dopo circa un’ora arriva la presunta “smentita” del cantante, che sembra cadere dalle nuvole mentre scrive sulla sua pagina ufficiale di Facebook: “Solo poco fa ho appreso da facebook cosa sta succedendo e sono sconvolto. Come può una donna, madre di mia figlia, arrivare a tanto, alterando la realtà, solo perché una storia finisce? Farò di tutto per tutelarmi, prima come uomo e poi come artista”.

Ma davvero? Sarà lui quello che dovrà tutelarsi? E soprattutto, mi chiedo, quando ha visto la compagna ridotta in quel modo, cosa avrà pensato? “Ohibò, in quale angolo vivo della casa hai preso una tranvata così forte da farti ridurre la faccia in questo modo?”, e aggiungo, le foto del feto quale spiegazione avrebbero? Adesso le donne impazziscono se vengono lasciate, certo, bella scusa da codardi. Impazziscono e tentano di mettere l’uomo in cattiva luce, sì, lallero.

Questa storia, caro Di Cataldo, fa acqua da tutte le parti, e credo con estrema sincerità che non ti creda proprio nessuno e aggiungo, ti converrebbe, quanto meno chiedere scusa se ancora sai come si comporta un uomo civile, onesto e che non riempie di botte la donna che ama. Ah, e se proprio, proprio, come fai intendere dal tuo stato, non la ami più e la vostra storia è finita, pensi che massacrarla sia la maniera migliore per farle intendere che il vostro rapporto “d’amore” è giunto al termine?

Su Facebook intanto, continuano gli insulti e, nonostante lo stato, ovviamente adesso nessuno gli crede, anzi, paradossalmente con questa “mossa” ha scatenato l’effetto contrario. Mi complimento per la codardia e per quello che mi sta facendo provare questa persona, in quanto donna.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *