Parla con me al via dal 28 settembre su RaiTre. Serena Dandini: “Alla Rai c’è un’atmosfera intimidatoria”

25/09/2010 di Laura Errico

Parla con me, il programma satirico condotto da Serena Dandini, ritorna in tv a partire dal 28 settembre in seconda serata su RaiTre.

Tuttavia anche per questa trasmissione ci sono vari problemi, proprio come è già accaduto di recente con Annozero. A rivelarlo è la stessa presentatrice sulle pagine dell’Espresso. Infatti Serena Dandini ancora non ha firmato il contratto ed inoltre è stato bloccato lo spot del programma, in cui viene imitato Minzolini, sostituito dallo spot aziendale, che è stato mandato in onda.

La Rai è un’azienda contraddittoria: da un lato la Sipra mi ringrazia per lo share medio del 9% conquistato da Parla con me. Dall’altro i vertici Rai mi trattano come Cenerentola. Se si aggiunge che il capo di RaiTre, Paolo Ruffini, e il direttore generale Masi si parlano giusto tramite i quotidiani, capite quant’è pesante lavorare qui dentro,

dichiara la Dandini sulle pagine dell’Espresso per poi precisare:

Non ho mai parlato di regime, nell’accezione tradizionale. Parlo di un clima asfittico che toglie la voglia di fare, di un’atmosfera intimidatoria che non giova alla creatività.

Anche sul suo stipendio da 700 mila euro, così come è avvenuto con Antonella Clerici, ci sono state delle polemiche, alle quali Serena Dandini ha risposto sul giornale sopra citato.

Siamo alla vigilia del debutto e non ho ancora il contratto firmato. Per giunta in Rai mi pagano a puntata, come le corse di un taxi, il che vuol dire che possono cacciarmi in qualunque momento senza spendere un euro.

Infine la Dandini rivela quali saranno le novità della nuova edizione di Parla con me.

Sarà un programma diverso, nel senso che Andrea Rivera,  invece di fare le sue famose interviste al citofono nella Capitale, andrà anche in altre città.

COMMENTI