Io sono Mia, biopic su Mia Martini esce oggi al cinema: le parole di Serena Rossi e Loredana Bertè

14/01/2019 di Valentina Gambino

Io sono Mia, il biopic su Mia Martini, esce al cinema da oggi, lunedì 14 gennaio, e ci rimarrà fino a mercoledì 16. Successivamente, la pellicola interpretata da una straordinaria Serena Rossi, giungerà anche in televisione, in onda su Rai1 da febbraio, presumibilmente subito dopo la 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019. Il film è stato scritto da Monica Rametta, diretto da Riccardo Donna e prodotto da Luca Barbareschi.

Io sono Mia oggi al cinema, parla Serena Rossi

“Questo film è anche un modo per chiedere scusa a una grande artista: noi dello spettacolo che c’eravamo in quegli anni non abbiamo fatto abbastanza per difenderla”, ha dichiarato il regista in conferenza stampa. “Ho cercato di regalarle tutto il mio amore, restituirle quella dignità di cui è stata ingiustamente privata”, ha confidato invece Serena Rossi, l’attrice interpreta Mia Martini nel piccolo e grande schermo.

A volerla a bordo nel progetto è stato proprio Luca Barbareschi, dopo avere visto la sua imitazione a Tale e Quale Show nel 2014. In Io Sono Mia, però, non c’è traccia di imitazione (“quella sarebbe stata sterile e ingiusta”, ha dichiarato la Rossi. La sua al contrario, è stata una bellissima intepretazione, ridandole vita e sostanza.

Le parole di Loredana Bertè

Il modo in cui Serena Rossi si è immedesimata nell’interpretazione di Mia Martini ha commosso tutti quanti, a cominciare da Loredana Bertè. Nel film è interpretata da Dajana Roncione: “Per me è stato un colpo al cuore vedere questo film e vedere Serena nei panni di Mimì. In certe scene mi è sembrata lei. Tutti pensano che fossi io “la pazza” della famiglia, invece era lei. E ora rivive, anche se dentro di me e dentro il cuore dei suoi fan non è mai morta e mai lo sarà”.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI