Dal 30 ottobre su Raitre E se domani, con Alex Zanardi

21/10/2010 di Simone Morano

Alex Zanardi

Dal 30 ottobre prende il via il sabato in prima serata su Raitre E se domani, un programma di Alessandro Lostia e Simona Ercolani, per la regia di Giorgio Romani. In onda da Milano (dallo stesso studio di Che tempo che fa di Fabio Fazio), la trasmissione, di carattere divulgativo, sfiderà C’è posta per te su Canale 5, e sarà condotta dal pilota Alex Zanardi, che nel 2001 ha dovuto subire l’amputazione di entrambe le gambe in seguito a un incidente automobilistico.

Spiega Simona Ercolani, già autrice, tra l’altro, di Sfide e de La pupa e il secchione:

Le persone guardano Zanardi come se fosse un santo, un miracolato che tuttavia fa ironia sulla propria invalidità. Saà una metafora vivente al centro del palco.

Zanardi ha avuto modo di sottolineare, nel corso di un’intervista a La Stampa:

Ero già stato molte volte in televisione come ospite. All’inizio ero titubante, non volevo sembrare uno che vuole apparire a ogni costo. Io non sono un divulgatore, e non lo diventerò. Io non spiego, pongo domande. Spero di avere la giusta quantità di credibilità, empatia da parte del pubblico. In ogni caso, quello che mi è accaduto mi ha semplificato la vita.

Zanardi si riferisce all’incidente:

Una volta superato, per me è diventato semplice trasformare una passione in un mestiere.

Ad affiancare Zanardi ci saranno Giovanni Boniolo, filosofo della scienza, cui spetterà il compito di rispondere alle domande riguardanti l’etica delle scoperte scientifiche, e il comico Marco Della Noce.

COMMENTI