“Se avessi detto quella cosa…”, Samantha De Grenet piange dopo il confronto con Antonella Elia

05/01/2021 di Valentina Gambino

Samantha De Grenet e Antonella Elia

Samantha De Grenet piange dopo il confronto/scontro avuto con Antonella Elia all’interno della Casa del Grande Fratello Vip. L’opinionista del reality show ha usato più volte l’ironia mentre pungeva la “rivale”: “La regina del gorgonzola”, “bulletta di periferia”, “ho davanti una stronz* ed è bellissimo!”, “stai cedendo all’età, sei ingrassata”).

Samantha De Grenet piange dopo il confronto con la Elia

Dopo la puntata Samantha De Grenet si è messa a piangere, evidenziando certi aspetti della discussione che l’hanno fortemente ferita. “Prima di parlare del mio fisico si sarebbe dovuta fare delle domande, se avessi detto quella cosa…”.

La showgirl nella Casa del GF Vip, ha voluto diffondere un ottimo messaggio di prevenzione, parlando del suo tumore al seno nel 2018. E, ovviamente, quando dice “quella cosa” purtroppo parla della sua dolorosa esperienza. Anche Stefania Orlando ha mostrato solidarietà nei confronti di Samantha De Grenet, puntando il dito contro Antonella Elia: “Quella frase se la poteva risparmiare”.

Samantha parla del tumore al seno

Una diagnosi precoce ti può salvare la vita, può rendersi il percorso più leggero. La prevenzione è fondamentale, se tu sei una persona che ha familiarità con un certo tipo di tumore, una ecografia anche ogni sei mesi che non fa male. Io avevo un appuntamento per altre cose e mi salta… nel 2018 ero al mare con una mia amica, ero sdraiata e mi sento un bozzo e lo vedo.

Io ho il seno grande e c’è tanta ghiandola ma questo era veramente importante. Io ho preso subito appuntamento perché dovevo partire per le vacanze. Torno a Roma e prendo appuntamento con la senologa. Prendo il motorino ed ero tranquilla, non pensavo di ricevere una brutta notizia. Mi fanno la mammografia e mi dicono di aspettare per parlare con la dottoressa.

Lei mi ha detto che purtroppo avevo un tumore e dovevo operarmi subito perché era di un centimetro e mezzo. In quel momento ho preso un pugno in faccia e non capivo. Mi ha detto di cominciare a scegliere il medico che avrebbe dovuto operarmi.

Riprendo il motorino cominciando a piangere come una disperata perché non ero io Samantha che aveva il tumore che doveva affrontare tutto. Ero io Samantha mamma. Mio figlio cosa avrebbe vissuto a stare vicino ad una mamma ammalata? Che cosa sarebbe accaduto a Brando se fosse cresciuto senza di me?

Mi hanno tolto il tumore togliendomi una porzione di seno, ho dovuto fare intervenire un chirurgo estetico per farle tutte e due. Togli da uno e togli dall’altro… la parte psicologica viene sottovalutata dopo. Io ho fatto quasi due mesi di radioterapia tutti i giorni, per fortuna non ho dovuto fare la chemio. Psicologicamente fai un po’ fatica ad uscirne, per mesi non mi sono guardata allo specchio.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI