logo

Terrore a Sanremo 2024: allarme bomba a Villa Nobel, i Big in gara presenti al party

di Emanuela Longo

Pubblicato il 2024-02-06

Un inizio col botto… o quasi. Sanremo 2024 parte nel segno del terrore, dopo quanto accaduto nella serata di ieri a Villa Nobel, dove era in corso il party della vigilia del Festival. Un allarme bomba ha messo fine ai festeggiamenti, alla presenza di quasi tutti i Big in gara alla kermesse in partenza oggi. …

Loading

Un inizio col botto… o quasi. Sanremo 2024 parte nel segno del terrore, dopo quanto accaduto nella serata di ieri a Villa Nobel, dove era in corso il party della vigilia del Festival. Un allarme bomba ha messo fine ai festeggiamenti, alla presenza di quasi tutti i Big in gara alla kermesse in partenza oggi.

Allarme bomba a Sanremo 2024: ecco cosa è successo

Sanremo 2024

Era in corso la festa promossa da Radio Mediaset, quando all’improvviso, in seguito ad un allarme bomba poi rivelatosi falso, Villa Nobel è stata fatta evacuare.

Tra i partecipanti erano presenti anche molti dei Big in gara al Festival di Sanremo 2024. I partecipanti avevano appena iniziato a cenare quando all’improvviso hanno fatto irruzione le forze dell’ordine che hanno chiesto di lasciare immediatamente la villa senza dare alcuna spiegazione aggiuntiva. 

La zona è stata immediatamente isolata e oltre alle forze dell’ordine sono sopraggiunti sul posto anche i vigili del fuoco e i nuclei cinofili antiesplosivo della polizia.

Come racconta Cosmopolitan, pare fossero presenti 27 dei 30 cantanti in gara, che avevano raggiunto la villa dopo il green carpet inaugurale, più ospiti e addetti ai lavori, per un totale di 350 persone.

All’AGI la giornalista di Oggi Dea Verna, presente all’evento ha raccontato:

Ero vicina all’uscita ed è entrata la polizia, che si è avvicinata al nostro tavolo e ha detto: Signori, senza panico, non spaventatevi, dovete uscire”. Siamo andati a prendere il cappotto e ci hanno detto che non c’era più tempo e dovevamo uscire.

Ci hanno detto di allontanarci dalla villa e lì ho iniziato a capire che non era uno scherzo. I cantanti erano abbastanza tranquilli, c’era anche chi rideva. Non ho visto scene di panico, nessuno ha realizzato bene cosa stesse succedendo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Open (@open_giornaleonline)

Potrebbe interessarti anche