Quarto Grado, anticipazioni 15 settembre 2017: Noemi Durini, Antonietta Migliorati e Marilena Re i casi, info streaming

15/09/2017 di Emanuela Longo

Quarto Grado, anticipazioni

Quarto Grado riparte questa sera, alle ore 21:10 circa su Rete 4, con Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Tanti i casi che saranno affrontati questa settimana e che prenderanno spunto proprio dai recenti fatti di cronaca. Immancabile il caso di Noemi Durini, giovanissima ragazza di appena 16 anni di Specchia, in provincia di Lecce, brutalmente uccisa dal suo fidanzatino di un anno più grande. Il giovane ha confessato e fatto trovare il cadavere a 10 giorni dalla scomparsa, ma attorno al caso restano ancora molti dubbi da chiarire. A seguire scopriamo quali saranno gli altri casi affrontati nel corso della serata di oggi, 15 settembre 2017 e le informazioni per lo streaming.

Il caso di Noemi Durini

Noemi Durini aveva 16 anni quando il 3 settembre fece perdere le sue tracce dalla casa di Specchia nella quale viveva con la sua famiglia. Ad ucciderla il fidanzato 17enne, ora in una struttura protetta dopo aver confessato l’omicidio volontario e l’occultamento di cadavere. Il padre 61enne è indagato per sequestro di persona e occultamento del corpo della 16enne. La madre di Noemi aveva denunciato in passato più volte il giovane per via dei suoi comportamenti violenti nei confronti della figlia, ma nei suoi confronti non fu mai preso alcun provvedimento. Ora, sul caso, interviene anche il ministro Orlando che ha avviato dei controlli sul lavoro svolto dalla Procura dei minori.

I casi di Antonietta Migliorati e Marilena Re

Altre due donne sono state uccise: Antonietta Migliorati aveva 73 anni quando fu trovata in una pozza di sangue, nella sua abitazione, dalla figlia. Era il 17 agosto scorso e da allora si è aperto un giallo ad oggi ancora irrisolto. Chi ha ucciso l’anziana donna e perché?

Ad incontrare la morte è stata anche la promoter 58enne della provincia di Varese, Marilena Re. Scomparsa lo scorso 30 luglio è stata rinvenuta cadavere, su indicazione dello stesso indagato Vito Clericò, ex vicino di casa della vittima ed attualmente in stato di fermo. L’uomo ha indicato il luogo in cui il corpo era stato occultato ma non ha confessato il delitto. E’ possibile che ci siano altre persone coinvolte nel terribile caso.

Social e streaming

Quarto Grado gode anche quest’anno di un’ampia copertura social. L’hashtag che rappresenta il tema della campagna di sensibilizzazione dell’edizione è #Abbracciami. Per la visione in streaming, infine, basterà collegarsi al portale Mediaset o all’app ufficiale per dispositivi mobili.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI