Porta a Porta chiude per il Coronavirus? La furia di Bruno Vespa: “Scelta politica”

10/03/2020 di Valentina Gambino

Bruno Vespa, Porta a Porta

Bruno Vespa è andato letteralmente su tutte le furie: la Rai ha deciso di sospendere anche Porta a Porta per via dell’emergenza Coronavirus del nostro paese. La decisione dei piani alti di Viale Mazzini non è piaciuta particolarmente al conduttore, che ha avuto modo di dire la sua.

Bruno Vespa, Porta a Porta chiude per il Coronavirus? “Scelta politica”

Secondo Bruno Vespa, il provvedimento di chiudere il suo programma non dipenderebbe da questo momento critico bensì da una particolare scelta politica:

E’ sconcertante che mentre il Paese chiede sempre più informazione si chiuda una trasmissione importante senza un motivo ragionevole. Debbo purtroppo concludere che la direzione aziendale ha tenuto conto del parere del segretario Usigrai che da sempre considera ‘Porta a porta’ un abuso. Ma questo dà alla decisione un sapore politico che mi preoccupa.

Nella nota diffusa in cui contesta la decisione della Rai di non mandare in onda il programma, il giornalista aggiunge:

Mi auguro perciò che domani e dopodomani  si possa andare regolarmente in onda nelle modalità che saranno concordate. Mi scuso con gli invitati di questa sera: l’onorevole Giorgia Meloni, il presidente dell’Iss Brusaferro, il professor Galli del Sacco di Milano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Anno nuovo,nuovi progetti. Pronti?! #bruno #vespa #politica #interviste #progetti #2020 #anno #nuovo #annonuovo #brunovespa #governo #tg1 #fp

Un post condiviso da Bruno Vespa (@brunovespa_official) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI