logo

Outfit e Look Sanremo 2024: cantanti e conduttori, ecco chi li vestirà ed i colori “vietati”, retroscena e indiscrezioni

di Valentina Gambino

Pubblicato il 2024-02-05

Il Festival di Sanremo 2024 offrirà non solo una vetrina per la musica italiana, ma anche un palcoscenico per esprimere stile e personalità attraverso gli outfit e look interessanti: da chi verranno vestiti cantanti e conduttori? Outfit e look Sanremo 2024: abiti cantanti, chi li vestirà Gli artisti in gara hanno sfruttato l’opportunità per comunicare …

Loading

Il Festival di Sanremo 2024 offrirà non solo una vetrina per la musica italiana, ma anche un palcoscenico per esprimere stile e personalità attraverso gli outfit e look interessanti: da chi verranno vestiti cantanti e conduttori?

Outfit e look Sanremo 2024: abiti cantanti, chi li vestirà

Outfit e Look Sanremo 2024

Gli artisti in gara hanno sfruttato l’opportunità per comunicare attraverso i loro look, oltre che attraverso le loro canzoni. Il look è diventato un mezzo di comunicazione, un’estensione della canzone presentata sul palco del Teatro Ariston di Sanremo 2024.

Nicolò Cerioni, noto come Nick, cura lo stile di Angelina Mango e dei tre cantanti de Il Volo (ma anche di Paola e Chiara, Tananai e Gianna Nannini). 

Per Il Volo, Cerioni curerà anche tutta la direzione artistica del progetto che accompagna il singolo presentato al Festival. I tre cantanti italiani più famosi all’estero sono apparsi all’Ariston con look più moderni e contemporanei.

Per quanto riguarda Angelina Mango, c’è ancora uno stretto riserbo riguardo agli abiti scelti. 

Tuttavia, possiamo ipotizzare una collaborazione con la Maison Etro, che l’ha vestita per l’annuncio della partecipazione durante Sanremo Giovani. 

Angelina avrà uno stile Boho Chic, con abiti dal sapore etnico, resi più contemporanei da fit moderni e scarpe dal maxi tacco.

Moschino vestirà Dargen D’Amico con un progetto della stylist Rebecca Baglino, mentre i Negramaro indosseranno completi di Armani, Missoni e Paul Shark

Per il ritorno de I Ricchi e Poveri hanno scelto di indossare Vivetta. Irama opterà per un look senza marchio, mentre Ghali ha attirato l’attenzione con le sue foto social con un pupazzo “Ufo” e per il progetto “Casa Ikea” a Sanremo. 

Mahmood si prepara a indossare la “tuta gold” che dà il titolo alla sua canzone in gara, mentre Emma è seguita dallo stylist Lorenzo Posocco, lo stesso di Dua Lipa. 

Fiorella Mannoia metterà in luce la sua femminilità in linea con il brano-manifesto “Mariposa” indossando abiti di Luisa Spagnoli.  

Look e vestiti dei conduttori: parla la stylist di Amadeus

Anche i conduttori hanno avuto un ruolo importante nella definizione dello stile del Festival. Il presentatore e direttore artistico Amadeus, per la quinta volta consecutiva mostrerà un look impeccabile. 

Maria Sabato, la costumista che si occuperà degli outfit di Amadeus a Sanremo 2024, svela a FanPage quali sono i colori vietati e cosa indosserà:

Sì anche per Sanremo 2024 rimarrà fedele a quello che tutti si aspettano da lui. Amadeus rimane fedele alle sue scelte di sempre, è sempre coerente con se stesso.

Tutto il suo stile per Sanremo 2024 rispecchia delle richieste ben precise. Non c’è una mood particolare o un’ispirazione precisa se non le sue linee guida: lui ama brillare.

I look sono dieci, due per puntata, sono dunque tanti anche per questo non vogliamo mai vincolarci a un’idea precisa o a un mood predefinito che limiterebbe la scelta. Il brand di riferimento rimane sempre Gai Mattiolo.

E per quanto riguarda i colori “vietati”:

No al verde, non lo vuole mai, il viola è gradito evitare. Probabilmente è una cosa scaramantica sua personale e quindi la rispettiamo tutti. Ma la rispetta tutto il palco. Io coordino anche gli altri conduttori, tra le direttive che trasferisco ai personal stylist c’è anche quella di evitate per cortesia il verde perché è un colore che non è gradito. 

E’ quella dose di sana scaramanzia che è diventata un rito, una sorta di rituale che porta avanti, quasi come un cornetto portafortuna.

Potrebbe interessarti anche