Maneskin infiammano Coachella: Chef Rubio li critica, Damiano David risponde in modo perfetto

19/04/2022 di Valentina Gambino

Damiano David dei Maneskin e Chef Rubio

Il rock travolgente dei Maneskin ha infiammato il Coachella: la band romana capitanata da Damiano David, ha invitato i fan a “fare rumore” sul palcoscenico di uno dei festival più attesi del panorama musicale mondiale, tornato live, dopo due anni di stop causa pandemia, a Indio, nella Contea di Riverside, in California. 

Maneskin infiammano Coachella: Chef Rubio li critica, Damiano David risponde in modo perfetto

Oltre 45 minuti di show, iniziato intorno alle 7.30 ora italiana, per Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi e Ethan Torchio che si è concluso con l’urlo del cantante “Free Ukrain, fuck Putin”

La performance è iniziata con Zitti e buoni, il brano con cui i Maneskin hanno trionfato al Festival di Sanremo e all’Eurovision Song Contest. E poi In nome del padre, Mamma mia, Beggin’, I wanna be your dog, I wanna be your slave di cui hanno inciso una nuova versione con Iggy Pop. In chiusura, We’re gonna dance on gasoline, il brano con cui hanno aderito alla campagna del Global Citizen. StandUpForUkraine in segno di supporto all’Ucraina.

“Vi siete divertiti? Anche noi ci divertiamo, è un privilegio vivere mentre le bombe cadono sulle città”, ha urlato Damiano David rivolto al pubblico. E ha citato Charlie Chaplin e il discorso del film Il grande dittatore.

E se il mondo ha accolto i nostri ragazzi con estremo entusiasmo, l’Italia e Chef Rubio, si sono portati a casa la solita figuraccia criticando lo show.

Damiano David, quindi, non ha potuto fare a meno di condividere alcune offese pubbliche ricevute (compreso il commento provinciale di Chef Rubio), aggiungendo: “Benvenuti in Italia”.

 

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI