“Chiudete il Grande Fratello Vip!”, l’attacco di Roberta Bruzzone ad Alda D’Eusanio e Mediaset

07/02/2021 di Valentina Gambino

Roberta Bruzzone attacca Alda D’Eusanio

Roberta Bruzzone, intervistata per FQMagazine, ha fatto un quadro dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip dopo le pesanti illazioni di Alda D’Eusanio che ha accusato Paolo Carta, compagno di Laura Pausini, di essere violento nei confronti della cantante.

Roberta Bruzzone attacca Alda D’Eusanio e Mediaset: “Chiudete il GF Vip!”

Chiudete il Grande Fratello Vip. Sono sconcertata. Faccio fatica a pensare che l’editore non sia consapevole di cosa stia accadendo in quel determinato programma che così facendo scatena dinamiche pericolose.

La celebre criminologa non utilizza mezze misure e attacca il GF Vip e il modo con il quale ha trattato certi argomenti, Alda D’Eusanio compresa:

Trovo che l’aspetto sconcertante di questa vicenda sia il fatto che ci si metta a fare una discussione di questo genere, toccando aspetti delicatissimi su un tema importante, come quello della violenza sulle donne, per gettare un’ombra terribile su una persona.

Non si può in un contesto come quello del ‘Grande Fratello Vip’ trattare con questa leggerezza temi delicati, parlo anche in generale. È discutibile lo scenario, così come è discutibile un programma che è diseducativo sotto ogni punto di vista. Nel cast in mezzo ad alcuni concorrenti ragazzini, ci sono persone di una certa età (si suppone di esperienza navigata) che pronunciano frasi terribili e non si rendono conto di quello che dicono.

Un programma del genere, in un contesto di grande depressione e crisi come quello che stiamo vivendo, non dovrebbe andare proprio in onda. Un atteggiamento nocivo del genere comporta la ‘normalizzazione sociale’ di argomenti (come il tema della violenza sulle donne) che invece necessitano di essere trattati con il giusto peso, visto che parliamo di fenomeni purtroppo di estrema diffusione.

La responsabilità di Mediaset

Se costruisci un programma con queste caratteristiche e fai delle polemiche e dei comportamenti negativi il filo rosso che tiene in piedi il ‘gioco’ per qualche punto di share in più, c’è una corresponsabilità. Faccio fatica a pensare che l’editore non sia consapevole di cosa stia accadendo in quel determinato programma che così facendo scatena dinamiche pericolose.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI