logo

Chiara Ferragni, anche il braccio destro Fabio Damato indagato: chi è e le accuse

di Emanuela Longo

Pubblicato il 2024-01-29

Continuano i guai per l’influencer Chiara Ferragni. Adesso anche il suo braccio destro, Fabio Damato, risulta indagato per truffa aggravata per i casi del Pandoro Balocco e delle uova di Pasqua Dolci Preziosi, nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla procura di Milano.  Chiara Ferragni, indagato anche il braccio destro 📍 Anche #FabioDAmato, manager e stretto collaboratore di …

Loading

Continuano i guai per l’influencer Chiara Ferragni. Adesso anche il suo braccio destro, Fabio Damato, risulta indagato per truffa aggravata per i casi del Pandoro Balocco e delle uova di Pasqua Dolci Preziosi, nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla procura di Milano. 

Chiara Ferragni, indagato anche il braccio destro

Chiara Ferragni e Fabio Damato

Stando a quanto riportato nel pomeriggio di oggi da TgCom24, la novità legata al caso Chiara Ferragni trapela dal provvedimento del pg della Cassazione che ha stabilito che, tra Cuneo e Milano, dovrà essere proprio la Procura meneghina a indagare in quanto i contratti tra le società dell’influencer e la Balocco sono stati siglati a Milano.

Secondo il contenuto del provvedimento la Procura di Milano sostiene che il “profitto” delle presunte truffe contestate a Chiara Ferragni per i casi del pandoro Balocco, delle uova pasquali Dolci Preziosi e della bambola Trudi, sia “consistito anche nel rafforzamento mediatico dell’immagine della influencer”, in quanto l’imprenditrice ha guadagnato “dal crescente consenso ottenuto veicolando una rappresentazione di se’ strettamente associata all’impegno personale nella charity”, ossia nella beneficenza. 

Chi è Fabio Damato

Fabio Maria Damato, nato a Barletta e trasferitosi a Milano in tenera età per i suoi studi, è un personaggio chiave nel mondo di Chiara Ferragni. Dopo aver conseguito la laurea in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi nel 2008, è diventato una figura di spicco nel settore della moda e del giornalismo, lavorando come redattore di moda per Class Editor e Corriere della Sera, e scrivendo per diverse riviste di moda come Amica e MF Fashion.

Dal 2017, Damato ha assunto un ruolo di primo piano in The Blonde Salad, l’azienda di Chiara Ferragni nata dal suo blog omonimo. Non solo è il general manager di The Blonde Salad e della Chiara Ferragni Collection, ma è anche uno dei produttori del film “Chiara Ferragni Unposted”. Damato ha supervisionato e gestito tutte le fasi cruciali della crescita del marchio con l’occhio cigliato, ed è l’unica persona che aiuta Chiara Ferragni a scegliere i suoi outfit.

Nonostante il suo ruolo cruciale nel team di Chiara Ferragni, Damato è rimasto relativamente sconosciuto fino alla pubblicazione della serie TV “The Ferragnez” su Amazon Prime Video. Nel corso della serie, Ferragni lo presenta come uno dei suoi amici più cari e un collaboratore di fiducia, definendolo il suo “braccio destro e sinistro” che la supporta in tutte le sue attività lavorative.

Il legame tra Damato e Ferragni non si limita al lavoro: Damato era presente anche al matrimonio di Ferragni e ha un rapporto di stretta fiducia e affetto con lei. Lo stesso ha anche organizzato il baby shower di Vittoria, la seconda figlia di Ferragni, scrivendo parole dolci che hanno commosso l’influencer.

Per quanto riguarda la moda, Damato ha avuto un ruolo fondamentale nella scelta degli outfit di Ferragni per il Festival di Sanremo 2023, uno degli eventi televisivi più seguiti e amati in Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabio Maria Damato (@fabiomariadamato)

Potrebbe interessarti anche