logo

Ascolti Sanremo 2024, dati auditel prima serata 6 febbraio: confronto precedenti edizioni

di Valentina Gambino

Pubblicato il 2024-02-07

Ascolti TV Sanremo 2024 – Ieri sera, martedì 6 febbraio, è andata in onda la prima serata del Festival della Musica Italiana condotta da Amadeus con la partecipazione di Marco Mengoni al suo fianco come co-conduttore e ospite speciale: ecco i dati auditel. Ascolti TV Sanremo 2024: dati auditel prima serata 6 febbraio Sanremo start (fino alle 21.19): 12.967.000 …

Loading

Ascolti TV Sanremo 2024 – Ieri sera, martedì 6 febbraio, è andata in onda la prima serata del Festival della Musica Italiana condotta da Amadeus con la partecipazione di Marco Mengoni al suo fianco come co-conduttore e ospite speciale: ecco i dati auditel.

Ascolti TV Sanremo 2024: dati auditel prima serata 6 febbraio

Ascolti Sanremo 2024, dati auditel prima serata 6 febbraio

Sanremo start (fino alle 21.19): 12.967.000 spettatori (share 51,11%).

Prima parte (fino alle 23.31): 15.075.000 spettatori (share 64,34%).

Seconda parte (fino alle 2): 6.618.000 spettatori (share 66,66%).

Media: 10.561.000 spettatori (share 65.1% di share).

Confronto precedenti edizioni

AMADEUS IV (2023)
Sanremo start (fino alle 21.13): 13.104.000 spettatori (share 51,18%)
Prima parte (fino alle 23.44): 14.170.000 spettatori (share 61,68%)
Seconda parte (dopo le 23.48): 6.296.000 spettatori (share 64,72%)
Media: 10.757.000 spettatori (share 62,4%)

AMADEUS III (2022)
Sanremo Start: 12.234.000 spettatori (share 44,18%)
Prima parte: 13.805.000 spettatori (share 54,51%)
Seconda parte: 6.408.000 spettatori (share 55,34%)
Media: 10.911.000 spettatori (share 54,7%)

AMADEUS II (2021)
Prima parte: 11.176.000 spettatori (share 46,35%)
Seconda parte: 4.228.000 spettatori (share 47,68%)
Media: 8.363.000 telespettatori (share 46,6%)

AMADEUS I (2020)
Prima parte: 12.480.000 (share 51,24%)
Seconda parte: 5.709.000 (share 56,19%)
Media: 10.058.000 (share 52,2%)

Auditel, come funziona

La società AGB Italia, per conto di Auditel, ha installato nella casa di alcune famiglie italiane un piccolo apparecchio collegato ad ogni televisore dell’abitazione e alla linea telefonica, che registra su quale canale è sintonizzato il televisore. Il campione, rappresentativo della popolazione italiana con più di 4 anni, detto panel, è aumentato nel tempo: dalle poco più di 600 famiglie dei primi mesi successivi all’avvio delle rilevazioni, si è passati alle 2.420 famiglie del 1º gennaio 1989 fino alle 5.070 del 1º agosto 1997, con l’allargamento a 16.100 famiglie (41.000 individui) da luglio 2017.

Ogni membro della famiglia deve segnalare la propria presenza davanti al televisore tramite un particolare telecomando: in questo modo il meter registra quale programma è visto e anche da chi è visto. Il meter è composto da 3 unità: il monitor detection unit (MDU), che rileva lo stato di accensione e spegnimento dell’apparecchio televisivo, il canale su cui esso è sintonizzato; l’handset (“telecomando”), attraverso il quale la famiglia-campione seleziona il numero di persone che guardano la televisione; il meter vero e proprio, unità centrale di memoria, che trasmette i dati degli MDU provenienti dai vari televisori della famiglia-campione alla centrale attraverso la linea telefonica. I dati vengono poi elaborati al computer centrale di Milano e pubblicati la mattina seguente attorno alle ore 10.

Potrebbe interessarti anche