Isola dei Famosi, Don Mazzi apre le porte a Francesco Monte: “quando in ballo c’è la droga, la questione è grave”

Il caso di Francesco Monte e della presunta droga all’Isola dei Famosi 2018, in seguito alla denuncia choc giunta nelle passate settimane da Eva Henger, continua a far discutere ed a dividere in due l’opinione pubblica. Da una parte coloro che si sono detti d’accordo con l’azione intrapresa dalla Henger, dall’altra invece chi ha preso le difese dell’ex tronista tarantino. Ieri, intanto, proprio Monte si è guadagnato un bel Tapiro d’Oro proprio per l’affaire canna-gate. Ma a pronunciarsi oggi è stato anche don Antonio Mazzi.

Don Mazzi dice la sua sull’Isola dei Famosi e sul caso droga

Nome noto per il suo impegno contro le tossicodipendenze, don Mazzi, con la sua comunità Exodus ha aiutato moltissimi giovani ad uscire dal tunnel della droga e proprio a proposito dello scandalo che ha coinvolto il reality di Canale 5, ha voluto dire la sua tra le pagine del settimanale DiPiù.

L’Isola dei Famosi è equivoca. Si fa tutto per creare notizia, per creare interesse. Il discorso non è se denunciare subito o denunciare più tardi”, ha dichiarato don Mazzi riferendosi alla denuncia in diretta tv di Eva Henger ed alle critiche che questa sua azione ha prodotto.

“Di fronte a una situazione di un certo tipo ognuno di noi ha una sua coscienza, deve riflettere su come agire. Il problema non è la tempistica, il problema è la confusione che quel reality crea dando il via a equivoci infiniti”, ha aggiunto il prete.

Ha proseguito don Mazzi: “Davanti a un’accusa come quella di Eva Henger bisogna far chiarezza non tirare in ballo mille cose per non affrontare il vero punto. Finché si fa spettacolo con il gossip ci può stare, ma quando in ballo c’è la droga, la questione è molto più grave. Bisognerebbe essere più seri”.

Riferendosi poi a Francesco Monte, ha infine concluso: “So che alcuni pensano che lo spinello non è una cosa grave ma stiamo parlando pur sempre di droga. Monte? Non so se ha un problema o sono solo calunnie. Nel caso, se avesse bisogno, qui troverebbe le porte aperte“.

Seguici e condividi!
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7144

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi