Mission, il programma di RaiUno sulle missioni umanitarie: la prima puntata mercoledì

E’ uno dei programmi più attesi della stagione televisiva di RaiUno ed allo stesso tempo uno dei più chiacchierati prima ancora della sua partenza, che avverrà domani, in prima serata, a partire dalle ore 21:10 circa. Stiamo parlando di Mission, la trasmissione che si pone come obiettivo primario quello di sensibilizzare i telespettatori sul dramma vissuto da tanti profughi le cui condizioni di vita sono piuttosto tragiche. Mission (il cui sottotitolo recita “Il mondo che il mondo non vuole vedere”), si distanzia dall’idea di reality, ma anche di documentario e reportage giornalistico, almeno sulla carta.

Ogni volta che, in questi mesi, si è parlato di Mission, però, le polemiche non sono mancate proprio per il fine umanitario che persegue che ha ovviamente posto l’accento su alcuni aspetti come il cachet dei vip coinvolti e la possibile spettacolarizzazione di alcuni drammi come povertà e fame, all’ordine del giorno nei Paesi poveri. Cinque le spedizioni organizzate, le quali hanno visto protagoniste altrettante coppie di vip chiamati a trascorrere 15 giorni in campi d’accoglienza nel mondo, pronti a raccontare spaccati di vita quotidiana.

La prima puntata delle due previste, andrà in onda domani sera e vedrà protagonista il trio formato da Al Bano e dalle due figlie, Romina Jr. e Cristel e la coppia formata da Candida Morvillo e Francesco Pannofino. Nella seconda puntata vedremo invece Paola Barale ed Emanuele Filiberto, Lorena Bianchetti e Cesare Bocci e Barbara De Rossi con Michele Cucuzza. Proprio quest’ultimo sarà il conduttore di Mission, che presenterà in diretta i filmati delle varie ‘missioni’ insieme alla giornalista Rula Jebreal.

Mission, dunque, da domani continuerà più a far discutere o riuscirà anche a far riflettere? Lo scopriremo solo al termine della prima puntata.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *