Marco Mengoni, Non me ne accorgo: il testo ed il video del nuovo singolo

Marco Mengoni, continua la sua marcia trionfale verso il successo. Uno dei giovani artisti del panorama musicale nostrano, Marco è riuscito a venire alla ribalta grazie alla tv, dopo la sua vittoria nel talent show X Factor, nel quale è appena tornato nella passata puntata in qualità di ospite e dove ritornerà nuovamente in occasione della finalissima del prossimo 12 dicembre. Quello che sta per concludersi, per Marco è stato certamente un anno importante dal punto di vista professionale, in seguito ai numerosi traguardi raggiunti, a partire proprio dalla vittoria nell’ultima edizione del Festival di Sanremo, con la canzone L’Essenziale.

Lo scorso 19 marzo ha poi allietato i suoi sempre più numerosi fan con l’uscita del fortunato album #Prontoacorrere, il nuovo disco di inediti dal quale è stato estratto l’ultimo singolo, in rotazione radiofonica da alcuni giorni: Non me ne accorgo. L’uscita del nuovo singolo è stata ovviamente accompagnata anche dal video pubblicato in anteprima sul sito di Repubblica e che vi proponiamo anche in questo nostro articolo.

Il video in questione è il live registrato nel Teatro Antico di Taormina, per la regia di Christian Biondani, estratto da #Prontoacorrereilviaggio, il triplo cofanetto che, come avevamo annunciato in questo articolo, contiene l’album uscito il 19 marzo in versione live, il CD integrale con l’aggiunta due bonus track e il dvd con il backstage di un anno davvero fortunato per Marco Mengoni.

A seguire, vi proponiamo il video ed il testo del nuovo singolo di Marco Mengoni, Non me ne accorgo.

Sai che musica è il dolore?
Sai che musica è il rumore?
Sai che cosa c’è? Sto bene.
Sai che cosa c’è? Sto male.
Non mi chiederai permesso,
se è concesso.

Lascio al tempo le promesse.
Lascio a te le tue certezze.
La chitarra sopra il letto,
i versi che non hai mai scritto.

Non ti chiederò permesso,
preferisco bruciarmi da solo,
che assecondarti adesso.
Dove sei? In che parte del mondo?
Oppure sei ancora qui e non me ne accorgo.
Troverai l’equilibrio che cerco,
oppure lo scoprirai in ogni dubbio che sei.
Non vorrei, non vorrei,
ma che fretta hai di capire cosa siamo noi?

Non ti resta che il rumore,
io che non so dargli un nome.
E il tuo cuore scivoloso,
non mi resta che poterci pattinare pattinare.
Tu in un angolo sola
e io non ti riconosco.

Dove sei? In che parte del mondo?
Oppure sei ancora qui e non me ne accorgo.
Troverai l’equilibrio che cerco,
oppure lo scoprirai in ogni dubbio che sei.
Non vorrei, non vorrei,
ma che fretta hai, di capire cosa siamo noi?
Di capire cosa siamo noi.
Di capire cosa siamo noi…

Oppure sei ancora qui e non me ne accorgo.
Inventerai l’equilibrio che cerco,
oppure lo troverai in ogni dubbio che sei.
Non vorrei, non vorrei,
ma che fretta hai?
Tu sai già che cosa siamo noi.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *