Il Segreto, anticipazioni puntata del 10 luglio: Don Anselmo indaga su Pepa

Torna puntuale, nel primo pomeriggio odierno di Canale 5, a partire dalle ore 14:45 circa, la nuova puntata all’insegna della soap opera di Canale 5, Il Segreto, in onda subito dopo il doppio appuntamento all’insegna di Beautiful. Nella puntata andata in onda ieri, abbiamo visto che l’uomo misterioso che cercava Raimundo, in realtà era un suo vecchio amico ma tutte le domande sul suo conto lasciano il posto a Pardo, l’usuraio sopraggiunto, questa volta armato, per chiedere a Raimundo di saldare il suo debito. Dopo aver notato l’enorme feeling esistente tra Tristan e Pepa, Angustias, anche con l’aiuto del parroco, inizierà ad indagare sul conto della giovane levatrice, la quale a sua volta ha voluto confessare tutto a Tristan in merito ai maltrattamenti subiti dalla sorella da parte della madre.

Ma cosa accadrà invece nella nuova puntata in onda nel primo pomeriggio odierno, mercoledì 10 luglio? Scopriamolo insieme subito a seguire: nonostante quanto accaduto a Soledad, da parte della madre, Juan, il ragazzo di cui è follemente innamorata, non si arrende ma anzi farà di tutto affinché possa vedere la donna che ama. I suoi fratelli però, decidono di bloccarlo con la forza. La sua unione con Soledad, potrebbe provocare seriamente delle spiacevoli conseguenze per entrambe le famiglie.

Raimundo confessa di essere stato un ex alcolizzato ma che ora non ha alcuna intenzione di ricadere nello stesso incubo, dopo essersi salvato grazie all’aiuto della moglie. I Castañeda ieri hanno trovato ciò che cercavano; oggi tenteranno di spostare il cadavere ma questi movimenti rischieranno di destare sospetti nella famiglia di operai che avvertirà così Tristan. Il parroco del paese, Don Anselmo invece, ha intenzione di smascherare una volta per tutte Pepa.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *