Iris, oggi in onda la retrospettiva “Ogni maledetta domenica”

Iris

Iris propone per oggi la maratona Ogni maledetta domenica. La rete free del digitale terrestre Mediaset diretta da Miriam Pisani prende spunto dal film di Oliver Stone Any given Sunday, e a partire dalle 13 fino a notte fonda offre una retrospettiva dedicata a pellicole incentrate sull’attrattiva mediatica ed etica dello sport, basandosi non solo sulla fisicità delle discipline sportive ma ponendo l’accento anche sulle rinunce, gli sforzi e l’abnegazione, simboli e metafore della vita reale. In prima serata, dunque, ci sarà spazio per La leggenda di Bagger Vance, film tratto dal romanzo ominomo di Steven Pressfield e diretto da Robert Redford. In seconda serata, poi, appuntamento da non perdere con la pellicola in prima visione La gang di Gridiron, di Phil Joanou, che racconta la storia di alcuni ragazzi di un riformatorio di San Francisco che grazie al basket riescono a trovare un nuovo senso per la propria vita. In day time, invece, segnaliamo Nato per vincere, di Christopher Plummer e interpretato da Nicolas Cage, ispirato alla storia vera di Ned Hanlan. Leggi di più a proposito di Iris, oggi in onda la retrospettiva “Ogni maledetta domenica”

Ieri su Iris un’intera giornata all’insegna del cinema di Hitchcock. Dal male fatto da uno psicopatico alla rivolta della natura contro l’uomo

Iris, canale all’insegna del cinema, ha dedicato l’intera giornata di ieri al regista Alfred Hitchcock, mandando in onda dalla mattina fino a tarda sera i seguenti film:

ore 9:15 – “Sabotatori”
ore 11:05 – “Topaz”
ore 13: 25 – “Il sipario strappato”
ore 15:30 – “Complotto di famiglia”
ore 17:35 – “Nodo alla gola”
ore 19:00 – “Frenzy”
ore 21:00 – “La donna che visse due volte”
ore 23:35 – “Gli uccelli”

Sicuramente ottima è stata la scelta di mandare in onda film diretti da colui che è stato definito un “regista di genere”, poiché si è sempre cimentato con lo stesso genere cinematografico: il giallo. I suoi film parlano di delitti, raccontano indagini, sono ricchi di colpi di scena e soprattutto di suspence.
Il regista è riuscito ad approfondire tutti gli aspetti che ruotano intorno a tale genere.
Ad esempio in “Frenzy” ha trattato del tema del male, che talvolta viene fatto da persone psicopatiche proprio come l’“assassino della cravatta”: così viene chiamato l’ uomo che compie una serie di delitti contro le donne a causa dei suoi disturbi mentali. Leggi di più a proposito di Ieri su Iris un’intera giornata all’insegna del cinema di Hitchcock. Dal male fatto da uno psicopatico alla rivolta della natura contro l’uomo