logo

“Onda Alta” di Dargen D’Amico: ecco il testo della canzone di Sanremo 2024

di Valentina Gambino

Pubblicato il 2024-02-05

“Onda alta”, il testo della canzone di Dargen D’Amico a Sanremo 2024. È forse il pezzo più veloce di questo Festival, ma tratta temi importanti: il brano, infatti, fa esplicitamente riferimento alle rotte dei migranti. «Sta arrivando l’onda alta, stiamo fermi e non si parla e non si salta» canta il rapper e produttore. E …

spinner

“Onda alta”, il testo della canzone di Dargen D’Amico a Sanremo 2024. È forse il pezzo più veloce di questo Festival, ma tratta temi importanti: il brano, infatti, fa esplicitamente riferimento alle rotte dei migranti. «Sta arrivando l’onda alta, stiamo fermi e non si parla e non si salta» canta il rapper e produttore. E si chiude così: «Navigando verso Malta senza aver nuotato mai nell’acqua alta».

“Onda alta”, testo della canzone di Dargen D’Amico a Sanremo 2024

Dargen D’Amico testo sanremo

Ritmo scatenato anche per la sua seconda volta in gara a Sanremo. Dopo “Dove si balla”, nona nel 2022, il producer, rapper e autore milanese Jacopo D’Amico, in arte Dargen D’Amico (segni particolari: non toglie mai gli occhiali da sole, neanche quando fa il giudice a “X Factor”) torna al Festival con “Onda alta”, pezzo incluso nel nuovo album “Ciao America” in uscita il 2 febbraio.

“Onda alta” – Dargen D’Amico – Testo

O sentimento
C’è chi mi chiama
Figlio di puttana
Che c’è di male?
L’importante è aver la mamma
Che non lavori troppo che la vita è breve
A volte un mese
Se prendi il treno, sai
Ci metti meno
E non l’hai visto il meteo?
Non l’hai visto il cielo?
Ma a volte ci si vuole troppo bene
Anche così, un giovedì, senza un sì, come viene
Come faccio a volere una vita in incognito
Se parlo solo di me?
Se basta un titolo a fare odiare un intero popolo
Non lo conosci Noè?
No eh?
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Stiamo fermi, non si parla e non si salta
Senti il brivido
Ti ho deluso lo so
Siamo più dei salvagenti sulla barca
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Non ci resta che pregare finché passa
Sembri timido
Mi hai sorriso o no?
Sono già promesso sposo con un’altra
Hey hey bambino
Questa volta hai fatto proprio un bel casino
Alla contraerea sopra un palloncino
Tutta questa strada per riempire un frigo
Per sentirti vivo
Hai solo un tentativo
Ormai ho deciso
Scusa se non ti avviso
Ti mando quello che mi avanza se ci arrivo
Mamma, ti ho sognata che eri bimba
Figlia, ti ho sognata che eri incinta
Quando hai meno
Vivi più sereno
Qua abbiamo tutto ma ci manca sentimento
E non riusciamo più a volerci bene
Neanche così, un giovedì, senza un sì, come viene
Come faccio a volere una vita in incognito
Se parlo solo di me?
Se basta un titolo a fare odiare un intero popolo
Non lo conosci Noè?
No eh?
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Stiamo fermi, non si parla e non si salta
Senti il brivido
Ti ho deluso lo so
Siamo più dei salvagenti sulla barca
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Non ci resta che pregare finché passa
Sembri timido
Mi hai sorriso o no?
Sono già promesso sposo con un’altra
Hey hey bambino
Questa volta hai fatto proprio un bel casino
Alla contraerea sopra un palloncino
Tutta questa strada per riempire un frigo
Per sentirti vivo
C’è una guerra di cuscini
Ma cuscini un po’ pesanti
Se la guerra è dei bambini
La colpa è di tutti quanti
Abbiamo cambiato le idee
Abbiamo cambiato leader
Ma la madre e le altre donne
Non hanno niente da ridere
Hey bambino
Bel casino
Su un palloncino
Per riempire un frigo
Navigando navigando verso Malta
Senza aver nuotato mai nell’acqua alta
Navigando navigando verso Malta
Senza aver nuotato mai nell’acqua alta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dargen D’Amico (@dargendamico)

Potrebbe interessarti anche