Kronos, anticipazioni puntata 16 febbraio: intervista esclusiva a Grillo (M5s): “Elezioni? Non so chi vince”

16/02/2018 di Emanuela Longo

Questa sera, venerdì 16 febbraio, torna su RaiDue il consueto appuntamento con il programma Kronos – Il tempo della scelta, il talk politico condotto da Annalisa Bruchi e Giancarlo Loquenzi, pronti a commentare i grandi temi dell’attualità con punti di vista e linguaggi differenti, traghettando il pubblico fino alle prossime elezioni politiche. Tanti, anche questa settimana, gli ospiti che animeranno la nuova puntata: il Segretario della Lega Nord, Matteo Salvini ed il direttore del Giornale Radio Rai e di Radio1, Gerardo Greco, mentre Emanuele Fiano (Pd) e Daniela Santanchè (Forza Italia) saranno i protagonisti del secondo match di puntata.

Kronos, anticipazioni 16 febbraio 2018

Sotto la lente di Kronos, nella nuova puntata di oggi 16 febbraio, i temi dell’immigrazione, dell’integrazione, della sicurezza, i rimborsi elettorali ed i programmi politici degli schieramenti in campo; nel servizio dell’inviata Alessia Ballanti, la manifestazione antirazzista di Macerata. Anche il tema dei vaccini al centro della puntata, con l’intervento in studio del Professor Alberto Villani dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Tornano le incursioni delle vignette di Osho, per alleggerire con la satira.

Kronos, intervista a Beppe Grillo (M5s)

L’inviato di Kronos, Alessandro Poggi, ha raggiunto ed intervistato Beppe Grillo (M5S). Ecco quali sono state alcune sue dichiarazioni. “Le persone devono capire che noi sbagliamo anche per le persone che non tentano e non sbagliano. Devono guardarci con questa ottica. Siamo a metà, facciamo da ponte tra un mondo che sta scomparendo e uno che sta arrivando”, ha dichiarato in esclusiva.

Grillo ha ammesso di non sapere cosa accadrà il prossimo 4 marzo: “ma non mi pongo il problema; qualsiasi cosa. Noi siamo un po’ come Napster. Napster quando uscì sconvolse il modo di sentire la musica per i giovani. Poi fecero leggi, le multinazionali fecero talmente tanti casini che la fecero chiudere, Napster. Però tu, oggi, apriresti un negozio di cd? Il movimento è questo. Nessuno aprirebbe, farebbe un partito oggi”, continua il fondatore del M5s.

Sul tema immigrazione: “Gli immigrati? Lì, li fanno amministratori delegati, qui gli spariamo. Ognuno ha gli immigrati che si merita. Lì, a Ginevra, hanno una penetrazione del 40%, non ci fanno più caso! Vedi gente di tutti i colori. Il mondo sta cambiando alla velocità della luce e noi parliamo ancora di bloccare, di fare. Dobbiamo controllare i flussi e renderci conto” ha dichiarato Beppe Grillo.

Ed ancora, “Non so chi vince, perché non ci sono più sensi morali. Abbiamo perso qualsiasi faro di moralità in questo Paese, come l’ha persa l’Europa, e se non ci sono sensi morali tornano sempre gli stessi”. “Perché non dovrebbero votare Berlusconi?”, continua Grillo, “abbassa le tasse, toglie tutti gli inghippi sull’edilizia, l’Irpef, le tasse sull’automobile, sulla casa. Toglie un sacco di cose, per tutti. Perché non dovrebbero votarlo?”, chiosa il fondatore M5s.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI